PRIGIONIERA VOLONTARIA

Il diario di una crocerossina dopo Caporetto

Paola di Colloredo Mels

ISBN
9788875414696
18,00 €
Disponibile
A ventitré anni Paola di Colloredo Mels è crocerossina nell'ospedale di Toppo Wasserman dove la madre Costanza era ispettrice udinese della Croce Rossa Italiana. Quando con Caporetto gli ospedali intorno a Udine furono svuotati, rimasero circa 500 malati e feriti intrasportabili, Costanza e Paola decisero di rimanere ad assisterli perché la gran parte dei medici e infermieri erano fuggiti. Portando cibo e medicine, a spese proprie, ai circa 2.000 ricoverati abbandonati nell'ospedale del Seminario nei giorni della ritirata e dell'occupazione, Costanza e Paola salvarono la vita ad alcune centinaia di soldati. Il diario racconta la loro coraggiosa volontà di rimanere a Udine per dare un significato profondo e concreto al proprio senso di responsabilità e di dovere, al di là dell'interesse personale.
Tomaso Ricardi di Netro, storico, nipote dell'autrice del diario, si occupa di ceti dirigenti piemontesi in età moderna e contemporanea, tema sul quale ha scritto numerosi saggi e curato varie pubblicazioni. Dal 2008 è responsabile dell'ufficio attività espositiva della Reggia di Venaria (Torino).
pp. 96, 21 x 26, ill. a colori e b/n
Maggiori Informazioni
Autore Paola di Colloredo Mels
Sottotitolo Il diario di una crocerossina dopo Caporetto
Altre info Prefazione e cura di Tomaso Ricardi di Netro
ISBN 9788875414696
Anno di edizione 2016
Scrivi la tua recensione
Solo gli utenti registrati possono scrivere recensioni. Accedi o crea un account