Il tuo Carrello è vuoto.

Skip to Main Content »

Iscriviti ai Feed RSS

Seconda Guerra Mondiale

Articoli da 1 a 6 di 30 totali

per pagina
Pagina:
  1. 1
  2. 2
  3. 3
  4. 4
  5. 5

Lista  Griglia 

Imposta ordine ascendente
  1. ALBUM 1942-43

    ALBUM 1942-43

    € 15,00

    Durante la Seconda Guerra Mondiale, era attivo il Campo di concentramento per internati civili N. 89 - Poste Militari 3200, Gonars (Udine). Tra gli internati erano presenti numerosi artisti sloveni, provenienti in particolare da Lubiana, allora occupata. Il sodalizio che si era creato tra questi e l'allora sottotenente medico e interprete, dottor Mario Cordaro, ha reso possibile la produzione di numerosi disegni, realizzati all'interno del campo di concentramento tra il 1942-43. La collezione di disegni ha un grande valore documentario e storico-artistico e mostra una ricerca di libertà espressiva che risulta davvero sorprendente, nelle rappresentazione di visioni sognanti o legate al proprio paese d'origine, se non paradossale, nelle diverse caricature, ed estremamente toccante nei ritratti dei prigionieri e dei "paesaggi", cinti da filo spinato... Per saperne di più
  2. Le pietre della memoria, a cura di Paolo Nicoloso, Gaspari, 2015

    LE PIETRE DELLA MEMORIA

    € 18,50

    Dodici monumenti dislocati sul confine orientale per ricordare le due guerre mondiali, progettati e costruiti nell'arco di 80 anni. Architetture volute per rimanere nel tempo, per tramandare ai posteri la memoria della guerra e per modellare l'identità dei popoli. Ma le memorie, anche se scolpite nel granito più duro, non sono né stabili né oggettive, variano e dipendono dal contesto, dai rapporti di potere, dalle relazioni sociali, dai regimi politici, dalle ideologie. Sono soggette a oblii oppure vengono gonfiate. Il libro ricostruisce le vicende progettuali di ogni singola opera, per risalire ai significati originari proposti da queste macchine della memoria. Dodici monumenti come stanze allineate lungo un secolo, che narrano altrettante storie diverse di un passato riscritto nella pietra.

    Per saperne di più
  3. Hermann Frank Meyer - IL MASSACRO DI CEFALONIA

    IL MASSACRO DI CEFALONIA

    € 29,00

    Un libro che ha aperto un dibattito acceso, sia sulla stampa che sulla rete, su un dilemma ancora irrisolto della storia europea.

    Ricorrono 70 anni dal massacro di Cefalonia, una delle più brutte stragi di tutti i tempi, quando migliaia di soldati e ufficiali italiani della divisione Acqui furono assassinati dai nazisti. Questo libro è l’unico basato sulle fonti d’archivio tedesche integrate con il racconto dei testimoni greci, tedeschi e italiani. Ci sono voluti 12 anni e in Germania ha avuto 2 edizioni. La parte iconografica è per il 90% tedesca ed è inedita in Italia. Vi sono altre 20 piantine per le varie fasi dei combattimenti.

    Il Corriere della Sera ha recentemente pubblicato un'ampia recensione scritta da Corrado Stajano.

    Per saperne di più
  4. Tullio Fedrigotti, La morte del destino, Gaspari 2014

    LA MORTE DEL DESTINO

    € 14,90

    Ambientato nella Seconda Guerra Mondiale e nel faticoso dopoguerra, l'autore racconta la vita del protagonista Luca Angelo e le vicende del piccolo paese montano in cui vive. Fra mille difficoltà e avventure riuscirà a ribaltare un destino per lui già scritto. Per saperne di più
  5. Andrea Romoli - L’ULTIMO TESTIMONE

    L’ULTIMO TESTIMONE

    € 15,00

    L’unico libro sullo spionaggio italiano durante la Guerra Fredda. L’agente segreto non è un militare, ma un giovane, uno dei 28 mila italiani che lasciarono Pola. I documenti inediti – talvolta sorprendenti – e il suo racconto permette di conoscere vicende e retroscena non reperibili in nessun archivio. Senza questo memoriale, la storia avrebbe una pagina bianca o, peggio, avrebbe generato leggende. Un mondo scomparso senza lasciare traccia di sé viene tratteggiato in maniera minuziosa e attenta, ma anche con un velo d’ironia. Per saperne di più
  6. DONNE AD AUSCHWITZ - Charlotte Delbo

    DONNE AD AUSCHWITZ

    € 22,00

    Disponibile dal 27 gennaio 2014 Il 24 gennaio del 1943, duecentoventinove donne francesi, non ebree, furono deportate ad Auschwitz-Birkenau. La maggior parte di loro apparteneva alla resistenza. Al termine della guerra, solo 49 faranno ritorno. In questo libro memorabile, tradotto per la prima volta in Italia, Charlotte Delbo ne racconta la storia soffermandosi su ciascuna delle sue compagne di prigionia, sulla loro forza e sulle azioni di coraggio (entrando nel campo, intonarono tutte insieme la “Marsigliese”), tracciandone un profilo esemplare perché resti nella memoria di tutti. Pur raccontando la storia di un trasporto di deportazione, Charlotte Delbo mostra al lettore le dinamiche della vita in lager. Al tempo stesso, Donne ad Auschwitz, rappresenta il primo esempio di “libro della memoria” in Europa. Per saperne di più

Articoli da 1 a 6 di 30 totali

per pagina
Pagina:
  1. 1
  2. 2
  3. 3
  4. 4
  5. 5

Lista  Griglia 

Imposta ordine ascendente