Il tuo Carrello è vuoto.

Skip to Main Content »

Promo Diari e Memorie della Grande Guerra

Articoli da 1 a 6 di 37 totali

per pagina
Pagina:
  1. 1
  2. 2
  3. 3
  4. 4
  5. 5

Lista  Griglia 

Imposta ordine discendente
  1. STORIE FRIULANE DELLA GRANDE GUERRA

    STORIE FRIULANE DELLA GRANDE GUERRA

    € 12,50

    Introduzione di Lucio Fabi. Il volume raccoglie diari e memorie del periodo 1917-1918 di quattro persone di varia provenienza sociale che vissero i burrascosi giorni dell'invasione e della profuganza e che furono coinvolte nelle battaglie della ritirata; ne emerge una descrizione "dentro" gli avvenimenti, con decine di avventure e centinaia di fatti che illustrano la saga di una popolazione costretta alla fuga o alla stentata vita nella zona di guerra. Per saperne di più
  2. QUEL GIORNO A GORIZIA - Vol.1

    QUEL GIORNO A GORIZIA - Vol.1

    € 14,50

    Presentazione di Giovanni Spadolini. Il diario-racconto delle avventure di Baruzzi sull'Isonzo, sul Carso, sull'Altipiano di Asiago e sul Piave è uno straordinario libro di memorie della Grande Guerra. La scena del diciannovenne piccolo sottotenente che, entrato con quattro fanti nella galleria di Lucinico, cerca di incutere soggezione ai 200 ungheresi che si trova inaspettatamente davanti a colpi di "boia d'un mond lèdar" è uno dei pezzi mitici della guerra. Per saperne di più
  3. IL FRIULI

    IL FRIULI

    € 15,00

    A cura di R. Fasiolo, A. Londero, F. Valerio. Scritto con stile narrativo, questo diario narra nei particolari gli avvenimenti e gli stati d'animo della popolazione dell'Alto Friuli durante la ritirata di Caporetto e nel lungo anno dell'occupazione austro-tedesca, particolarmente nella zona di Artegna, Buja, Osoppo, Gemona, Venzone, ecc. Si tratta di uno dei diari più articolati e ricchi di descrizioni minuziose finora emersi dagli archivi friulani. Il volume è arricchito da un apparato iconografico frutto di una ricerca compiuta dagli studenti del luogo e perciò è anche uno strumento metodologico per la didattica della storia. Per saperne di più
  4. IL CAPPELLANO DEL CADORE

    IL CAPPELLANO DEL CADORE

    € 13,43

    Giorno per giorno le azioni e le considerazioni del cappellano di uno dei più famosi battaglioni alpini, da Passo Sentinella al Monte Piana a Lavaredo. Dal sommario: La scoperta del documento; il ruolo dei cappellani militari; ricordo di don Pietro Zangrando; Sepp Innerkofler; i morti nel periodo 1915-1916; la guerra intorno alle Lavaredo; avvenomenti del maggio 1915 ai confini di Lavaredo. Corredato da piantine e da molte fotografie inedite, il volume presenta una narrazione minuziosa degli avvenimenti della vita quotidiana in uno dei teatri di guerra più cruenti e inospitali. Per saperne di più
  5. DIO SALVI L'ITALIA

    DIO SALVI L'ITALIA

    € 10,33

    Il volume raccoglie diari e memorie del periodo della I e della II guerra mondiale dei parroci della pianura friulana all'epoca dell'invasione austro tedesca della Grande Guerra e nel periodo della guerra 1940-1945 durante la quale le parrocchie si trovarono nello scontro tra partigiani cattolici e comunisti e truppe tedesche. Ne emerge una descrizione "dentro" gli avvenimenti, con decine di avventure e centinaia di fatti che illustrano la saga di una popolazione costretta alla fuga o alla stentata vita nella zona di guerra. Per saperne di più
  6. VIVERE E MORIRE DA VOLONTARI - Luigi Ius, Mario Ius

    VIVERE E MORIRE DA VOLONTARI

    € 12,00

    Prefazione di Fabio Todero. Se c'è un interrogativo ancora aperto tra i tanti che la Grande Guerra ci pone, questo è costituito dalla partecipazione al conflitto dei volontari affluiti nelle file dell'esercito italiano. Per questo, alla luce di un quadro di rinnovamento scientifico assai vivace, è forse giunto il tempo di ritornare o meglio di cominciare a preoccuparsi dei volontari italiani nella Grande Guerra. Si devono ricordare le migliaia di italiani che nel 1914 formarono in Francia la Legione Garibaldina di Peppino Garibaldi, ma soprattutto le migliaia di italiani "irredenti" che con grande rischio personale scelsero di combattere volontari nelle file dell'esercito italiano e, molto spesso, di partecipare alle azioni più pericolose. Partendo proprio dalle pagine scritte dai fratelli Ius è forse possibile enucleare alcuni problemi relativi alla condizione dei volontari, alle loro aspettative, ai loro rapporti con i commilitoni nonché alle difficoltà anche di ordine materiale da loro incontrate. Sono molti gli spunti di interesse presenti nelle memorie di Luigi e di Mario Ius, volontari poco più che adolescenti, dalla colorita e appassionata descrizione della partenza dei "regnicoli" da Trieste, e dalle idealità patriottiche: "Credo che nessuno sarà di animo così cattivo da gridare ai quattro venti che mi arruolai unicamente per sistemare il mio stato miserando. [...] Il mio fu un gesto, che fin dall'infanzia agognavo, appunto perché nacqui e vissi sotto il giogo straniero, perché conoscevo la nostra storia, perché amavo la Madre Patria". Per saperne di più

Articoli da 1 a 6 di 37 totali

per pagina
Pagina:
  1. 1
  2. 2
  3. 3
  4. 4
  5. 5

Lista  Griglia 

Imposta ordine discendente