Il tuo Carrello è vuoto.

Skip to Main Content »

della Grande Guerra

Articoli da 25 a 30 di 56 totali

per pagina
Pagina:
  1. 3
  2. 4
  3. 5
  4. 6
  5. 7

Lista  Griglia 

Imposta ordine ascendente
  1. ZAINO DI SANITÀ

    ZAINO DI SANITÀ

    € 18,00

    Prefazione di Paolo Gaspari Se con "I Tetti rossi: ricordi di un manicomio", vinse il Premio Viareggio nel 1931, con "Zaino di sanità" fornisce un testo di preziosa testimonianza sulla vita di un medico in prima linea, nella Dolina delle Caverne sul Carso. La sua presenza a Santa Maria la Longa nella notte in cui si svolge l’ammutinamento di alcuni reparti della Catanzaro con la conseguente decimazione è l’unica testimonianza di uno dei momenti più drammatici della Prima Guerra Mondiale. Il volume contiene saggi di Arnaldo Cherubini, Carlo Cordié e l’Itinerario Tumiati alla Dolina delle Cavernedi Paolo Pizzamus con la descrizione dei fatti d’arme. Per saperne di più
  2. LA GUERRA DI GADDA

    LA GUERRA DI GADDA

    € 14,50

    Il racconto della vita militare di Carlo Emilio Gadda, ingegnere milanese, uno dei più grandi scrittori italiani del Novecento che da questa esperienza di guerra dall’Altopiano di Asiago, al Monte Nero e in prigionia, affinò la conoscenza dei caratteri delle persone e di se stesso. Per saperne di più
  3. DAL FRONTE DEL TAGLIAMENTO AL FRONTE DEL PIAVE

    DAL FRONTE DEL TAGLIAMENTO AL FRONTE DEL PIAVE

    € 12,00

    Con i suoi 15.165 morti per causa bellica - pari al 21,7% della popolazione, oltre ai 5.000 mutilati - il Friuli fu la regione italiana che pagò il più alto prezzo della guerra. La memoria storica assai diffusa ancor oggi per quelle vicende è anche legata alle 11 medaglie d'oro, alle 804 d'argento e alle 1.512 di bronzo che i friulani meritarono sul campo di battaglia. La coscienza storica che permea la cultura in Friuli e che caratterizza anche l'elevato grado di etica civile dei friulani è stata quindi generata anche da un fatto così infausto come la Grande Guerra e questo patrimonio di consapevolezza di sé può essere conservato proprio attraverso la continua ricerca storica di quella guerra. Le foto dell'archivio Cordenos illustrano i Diari, i memoriali, gli avvenimenti e i personaggi dal brillamento, prematuro dei ponti della Delizia sul Tagliamento ai saccheggi,alle fucilazioni agli stupri e alle requisizioni dell'occupazione austro-tedesca in una zona che aveva l'illusione di essere al sicuro dalla guerra. Per saperne di più
  4. LA GRANDE GUERRA DI SPALDO

    LA GRANDE GUERRA DI SPALDO

    € 14,80

    Un italiano fuori dal coro. Leggere il diario militare del Capitano Aldo Spallicci, medico, poeta, parlamentare, repubblicano, volontario di guerra, offre la cifra necessaria per riscoprire la mentalità degli italiani che, a partire dal Risorgimento fino alla Seconda Guerra Mondiale, testimoniarono con la vita e sacrificio il rispetto per i propri ideali. L'esperienza bellica per Spallicci è solo un ulteriore passo del proprio cammino umano, politico e professionale a favore della polis romagnola e della patria italiana. Si può anche rimanere isolati a causa dei propri ideali e del proprio impegno ma un romagnolo non torna mai indietro e prosegue per la propria strada con orgoglio. Per saperne di più
  5. DALLA ROMAGNA ALLA MARMOLADA PER UN IDEALE REPUBBLICANO - Alfredo Ortali

    DALLA ROMAGNA ALLA MARMOLADA PER UN IDEALE REPUBBLICANO

    € 12,80

    Caprile, Sottoguda e poi il Col di Lana, Salesei la Marmolada sono questi i luoghi di questo interessantissimo diario di guerra indispensabile per comprendere il sentimento patriottico degli epigoni del Risorgimento italiano. Per saperne di più
  6. COSA ACCADDE AL SASSO MISTERIOSO IN VAL TRAVENANZES LA NOTTE DEL 30 LUGLIO 1916

    COSA ACCADDE AL SASSO MISTERIOSO IN VAL TRAVENANZES LA NOTTE DEL 30 LUGLIO 1916

    € 12,50

    L'appellativo di Sasso Misterioso fu dato a quel grande masso spaccato ai piedi del Castelletto dopo l'azione degli alpini del Val Chisone del 27-28 settembre 1915. Gli austriaci lo chiamavano Gelspaltener Fels - o Sasso Spaccato - e, con il Sasso Triangolare, faceva parte del loro sistema difensivo della testata di Val Travenanzes. In Uomini contro montagne, Renzo Boccardi lo chiamò "vero rebus di pietra, il Sasso Misterioso dovette il nuovo battesimo alla paurosa fatalità che gli permise di frustrare non solo ogni nostro tentativo di forzamento ma di 'succhiare', se si può usare questo verbo da naja, i suoi assalitori come un gorgo misterioso che più non li restituiva. Per saperne di più

Articoli da 25 a 30 di 56 totali

per pagina
Pagina:
  1. 3
  2. 4
  3. 5
  4. 6
  5. 7

Lista  Griglia 

Imposta ordine ascendente