Il tuo Carrello è vuoto.

Skip to Main Content »

LE MAZZE FERRATE DELLA PRIMA GUERRA MONDIALE

LE MAZZE FERRATE DELLA PRIMA GUERRA MONDIALE

Inglesi, tedesche e austro-ungariche Fokosbalta e pugni di ferro

Renato Finadri

Disponibilità: In ristampa

€ 12,50

Questo è il primo libro che tratta in modo specifico le mazze ferrate. Le mazze ferrate austriache per anni furono presentate nei musei e nei testi italiani come armi per "finire i feriti", o addirittura "i prigionieri", conseguenza della martellante propaganda antiaustriaca durante il primo conflitto. Solo da pochi anni vengono descritte per quello che erano: armi d'assalto e da trincea. È arma raramente citata anche nei diari di guerra, ne accenna Ernest Junger in Nelle tempeste d'acciaio dove è impugnata da un inglese all'assalto, e Fritz Weber in Da Monte Nero a Caporetto nella descrizione di feroci assalti austriaci. La mazza ferrata fu in dotazione a tedeschi, austriaci, inglesi e francesi. Non venne usata dagli italiani. Resta l'emblema di come la prima guerra mondiale sia stata l'ultima guerra antica e la prima guerra moderna, dove mazze ferrate e corazze coesistettero con carri armati e mitragliatrici, dove l'aereo servì anche per lanciare sulle truppe nemiche strumenti antichi come le frecce, le flèchettes: la fine dell'Europa dell'Antico Regime e la nascita dell'Europa delle nazioni sembra contorcersi fra la guerra di macchine e antico corpo a corpo.
mazze ferrate

Altre viste

  • mazze ferrate

Dettagli

pp.64, formato 17x24 cm illustrato; con 120 immagini a colori, rilegato a filo refe.

Ulteriori informazioni

Autore Renato Finadri
Titolo LE MAZZE FERRATE DELLA PRIMA GUERRA MONDIALE
Sottotitolo Inglesi, tedesche e austro-ungariche Fokosbalta e pugni di ferro
Altre info No
Editore No
Disponibile anche in eBook su tutti i lettori: No
ISBN 88-7541-075-5
Anno di edizione No
Data inserimento 01/mar/2007
Prezzo € 12,50
Prezzo prenotazione No
Video No
Variante colore copertina No