Il tuo Carrello è vuoto.

Skip to Main Content »

Fronte Isonzo e Carnia

Articoli da 1 a 6 di 16 totali

per pagina
Pagina:
  1. 1
  2. 2
  3. 3

Lista  Griglia 

Imposta ordine discendente
  1. FORTEZZA HERMADA 1915-1917 - Roberto Todero

    FORTEZZA HERMADA 1915-1917

    € 13,50

    Nel corso della prima parte del conflitto italo-austriaco, la "Fortezza Hermada" sbarrava la strada per Trieste. Gli austro-ungarici avevano trasformato l'altura carsica tra Monfalcone e Aurisina in un agguerrito forte irto di trincee e cannoni, che resistette a tutti gli attacchi italiani. Sul terreno ancor oggi risultano evidentissimi i segni di tale lotta: questa agile guida porta il visitatore a conoscere le trincee e le postazioni in caverna del complesso sistema difensivo austriaco, attraverso itinerari storici spettacolari, istruttivi e facili da percorrere, integrati da una sintetica narrazione storica e da esaurienti approfondimenti sulla guerra sotterranea. Un percorso storico-escursionistico che unisce le aree di confine tra l'Italia e la Slovenia alla ricerca dei diversi segni di una guerra lontana (trincee, postazioni, caverne, cimiteri), da compiere in ogni stagione, con sullo sfondo la splendida natura carsica e il mare. Per saperne di più
  2. VIAGGIARE NELLA STORIA

    VIAGGIARE NELLA STORIA

    € 13,50

    Tra il maggio 1915 e l'ottobre 1917 il territorio oggi compreso nella regione Friuli Venezia-Giulia e nelle limitrofe Austria e Slovenia divenne terreno di scontro tra gli eserciti italiano ed austro-ungarico che vi si affrontarono per ventinove lunghi mesi. Le Alpi Giulie e Carniche ma soprattutto il Carso assistettero a dodici cruente battaglie, mentre la zona di pianura si trasformò nella grande retrovia al servizio delle armate italiane. Il conflitto trasformò il paesaggio a tal punto che le tracce del suo passaggio sono ancora numerose così come cippi, monumenti, ossari e cimiteri rappresentano altrettanti segni della memoria, costituendo con i primi un unico, vastissimo, museo all'aperto. Questa guida offre lo spunto all'ospite del Friuli Venezia-Giulia per visitare questo particolare museo e ripercorrere quei luoghi diventati patrimonio comune della Storia europea. Per saperne di più
  3. IL SAN GABRIELE: L'ORIZZONTE DI FUOCO

    IL SAN GABRIELE: L'ORIZZONTE DI FUOCO

    € 13,50

    Contiene la traduzione in lingua inglese e slovena degli itinerari. Sabotino, Monte Santo, San Gabriele, Santa Caterina nomi di monti e battaglie ai più sconosciuti, ma non per questo meno importanti. Per saperne di più
  4. BATTAGLIE SENZA MONUMENTI: PANOVITZ, SAN MARCO E VERTOJBA - Nicola Persegati

    BATTAGLIE SENZA MONUMENTI: PANOVITZ, SAN MARCO E VERTOJBA

    € 13,50

    A est di Gorizia il sistema difensivo austriaco bloccò ogni velleità dei Comandi italiani di giungere per quella via nella pianura di Lubiana. La zona del Panowitz - San Marco e Vertojba, ricca di boschi e acque divenne spoglia come il Carso e teatro di furibonde battaglie. Costone degli Ovoli, Belpoggio, Cuore - tutte località dal nome bucolico - divennero carnai per i fanti che cercavano di superare quelle formidabili trincee. Fu proprio per rompere quello schieramento che vennero impiegate le prime compagnie degli arditi costituite prima a Pradis di Cormòns e poi a Sdricca di Manzano... Per saperne di più
  5. VITA DI GUERRA - Ettore Viola

    VITA DI GUERRA

    € 14,80

    Ettore Viola, figlio di contadini della Lunigiana, fu il fante più decorato della guerra. Le sue imprese hanno il sapore dell’epica omerica, tanto più lo furono quelle da civile: Presidente dell’Associazione Nazionale degli ex combattenti in opposizione al fascismo, rimase alla Camera a contrastare il regime fino al novembre 1926. Un grande italiano pervaso di etica civile e onesta. Per saperne di più
  6. GUIDA AI LUOGHI DIMENTICATI DELLA GRANDE GUERRA - Vol.1

    GUIDA AI LUOGHI DIMENTICATI DELLA GRANDE GUERRA - Vol.1

    € 13,50

    Fu solo con la Grande Guerra che si formò l'identità nazionale italiana, quel senso di appartenenza che è alla base della crescita civile. È da quella conoscenza che ogni generazione deve ripartire per avere la vera consapevolezza di sé. Vi sono però luoghi in cui i segni della guerra si vedono ancor oggi, ma vi sono luoghi in cui non vi sono segni ma dove ci furono combattimenti e avvenimenti, luoghi che ci raccontano di avventure, paure ed eroismi di quei cittadini che ci hanno preceduto nella storia. Per saperne di più

Articoli da 1 a 6 di 16 totali

per pagina
Pagina:
  1. 1
  2. 2
  3. 3

Lista  Griglia 

Imposta ordine discendente
'); }); var count = 0; function onloadCallback() { jQuery('.g-recaptcha-form button,input[type="button"],input[type="submit"]').each(function() { count++; var object = jQuery(this); var currentId = "newsletter"+"-"+count.toString(); object.attr("id", currentId); grecaptcha.render(object.attr("id"), { "sitekey" : "6LeOhk0UAAAAACEU8fhHgz-hYMIP_7URjM_FLuPq", "callback" : function(token) { object.parents('form').find(".g-recaptcha").val(token); object.parents('form').submit(); } }); }); }