Il tuo Carrello è vuoto.

Skip to Main Content »

Articoli da 25 a 30 di 47 totali

per pagina
Pagina:
  1. 3
  2. 4
  3. 5
  4. 6
  5. 7

Lista  Griglia 

Imposta ordine ascendente
  1. Marco Mantini, Silvio Stok - I TRACCIATI DELLE TRINCEE SUL FRONTE DELL’ISONZO - Vol.3, parte 2a

    I TRACCIATI DELLE TRINCEE SUL FRONTE DELL’ISONZO - Vol.3, parte 2a

    € 18,00

    Linea arretrata, zona di resistenza, zona avanzata, sono alcune delle definizioni ricorrenti in questo volume dedicato al fronte dell’Isonzo e in cui sono ripercorsi, con mappe, schizzi e disegni provenienti dai principali archivi militari italiani e stranieri, i tracciati delle trincee realizzate nella pianura a difesa dei ponti e delle retroguardie. E’ la cosiddetta grande retrovia, polmone indispensabile per le attività condotte nel Settore Monfalcone dai reparti italiani del VII° Corpo d’Armata che operò sul fronte a mare fino alla ritirata dell’ottobre 1917.
Di questo particolare tratto del fronte carsico, stretto fra l’altopiano e il mare, è descritta anche la sistemazione difensiva costiera realizzata per impedire eventuali sbarchi avversari, colpire bersagli lontani con l’ausilio delle batterie della Regia Marina e sostenere le operazioni terrestri delle fanterie. 
La seconda parte del libro è dedicata ai cimiteri militari di Monfalcone – dalla loro origine sino alla difficile gestione nel primo dopoguerra a fronte della necessità di una indispensabile rinascita urbana -, e ai cippi e ai monumenti commemorativi legati al conflitto. La realizzazione di questi manufatti comportò dei problemi di una certa rilevanza considerata la dimensione limitata dell’area geografica che comunque fu teatro delle gesta di ben otto Medaglie d’Oro e di innumerevoli atti di abnegazione e sacrificio dall’una e dall’altra parte.
 Gli argomenti sono trattati con il criterio del confronto tra le diverse fonti documentali, modalità che rappresenta la linea-guida degli interventi di recupero e utilizzo delle memorie materiali del Parco tematico della Grande Guerra sulle alture di Monfalcone. Per saperne di più
  2. Loris Zigliotto - GUIDA AI FORTI DELLA GRANDE GUERRA - Vol.2

    GUIDA AI FORTI DELLA GRANDE GUERRA - Vol.2

    € 13,50

    Le escursioni, i protagonisti, la storia Contiene una mappa di cm.40x40 delle linee degli altipiani La guida descrive fatti avvenuti e mostra attraverso un ricco apparato fotografico i luoghi dove questi si sono svolti. Il tutto può sembrare elementare per lo storico conoscitore, diventa però pratica e comprensibile per il novello escursionista, interessato a trovare e vedere questi bellissimi luoghi arricchiti dalla storia. Forte Cherle; monte Coston; val delle Lanze e Coston d’Arsiero; Bocca di Vallorsara - Pioverna Alta - Costa d’Agra; monte Maggiomonte Gusella - valle di Campoluzzo. Per saperne di più
  3. Ezio Anzanello, Paolo Gaspari - ITINERARI SEGRETI DELLA GRANDE GUERRA NELLE DOLOMITI - Vol.7

    ITINERARI SEGRETI DELLA GRANDE GUERRA NELLE DOLOMITI - Vol.7

    € 13,50

    Sul Col di Lana scrisse il generale Viktor Schemfil: “Per il monte si accese una battaglia che, per la durata, la tenacia dei difensori, la risolutezza degli attaccanti e l’immane sacrificio di sangue da ambo le parti, non trova paragone sul fronte tirolese”. La guida di uno dei luoghi più belli delle Dolomiti, immersa nella storia teatro di scontri furibondi e sanguinosissimi per Sardi, “garibaldini” e alpini. Per saperne di più
  4. Mario Busana, Paolo Pozzato, Ruggero Dal Molin - GUIDA AI CAMPI DI BATTAGLIA DELL’ALTOPIANO DEI SETTE COMUNI - Vol.1

    GUIDA AI CAMPI DI BATTAGLIA DELL’ALTOPIANO DEI SETTE COMUNI - Vol.1

    € 13,50

    L’Altopiano dei Sette Comuni è uno splendido angolo d’Italia coinvolto in alcuni dei combattimenti più cruenti e furibondi del conflitto. L’escursionista trova le tracce imponenti ed in alcuni tratti tanto vive da parlare ancora con eloquenza di personaggi straordinari, avventure incredibili e sacrifici inumani. Uno dei più interessanti “musei all’aperto” europei raccontato dai massimi esperti dei luoghi e della storia. Per saperne di più
  5. Ezio Anzanello - ITINERARI SEGRETI DELLA GRANDE GUERRA NELLE DOLOMITI - Vol.6

    ITINERARI SEGRETI DELLA GRANDE GUERRA NELLE DOLOMITI - Vol.6

    € 13,50

    Lasta, il Forte di Corte, Infanteriestellung-Panettone Teriol Ladin e i Bersaglieri sul Col di Roda Per la prima volta vengono tracciati itinerari accanto a trincee e gallerie in una delle montagne più affascinanti del gruppo Col di Lana-Sief-Marmolada. Sono oltre 200 le caverne inventariate da Ezio Anzanello in una decennale opera storica. Per saperne di più
  6. ITINERARI SEGRETI DELLA GRANDE GUERRA NELLE DOLOMITI - Vol.5

    ITINERARI SEGRETI DELLA GRANDE GUERRA NELLE DOLOMITI - Vol.5

    € 13,50

    I Sassi di Guerra, quelli dell’alta Val Travenanzes e di forcella Col dei Bòs: “A chi si affacci anche ora dalla Forcella, la valle si presenta in tutta la sua imponente grandezza: brevi radure verdi a cornice di macereti cosparsi di massi innumerevoli, quale più quale meno grande, di moli bizzarre alle quali la forma e la guerra diedero quei nomi entrati ormai nella storia e nella leggenda” così Renzo Boccardi in Uomini contro montagne. Questi posti racchiudono ancora molti segreti, parte dei quali, forse, l’autore riesce a svelare. Ne rimangono altri ad esempio il percorso compiuto da Carugati per raggiungere la prima volta Cengia Polin e le Tre Dita. L’emozione che si prova nel raggiungere postazioni come la stessa Cengia Polin, lo Scudo, Quota Gaspard, ecc., rimane indelebile per sempre. Per saperne di più

Articoli da 25 a 30 di 47 totali

per pagina
Pagina:
  1. 3
  2. 4
  3. 5
  4. 6
  5. 7

Lista  Griglia 

Imposta ordine ascendente
'); }); var count = 0; function onloadCallback() { jQuery('.g-recaptcha-form button,input[type="button"],input[type="submit"]').each(function() { count++; var object = jQuery(this); var currentId = "newsletter"+"-"+count.toString(); object.attr("id", currentId); grecaptcha.render(object.attr("id"), { "sitekey" : "6LeOhk0UAAAAACEU8fhHgz-hYMIP_7URjM_FLuPq", "callback" : function(token) { object.parents('form').find(".g-recaptcha").val(token); object.parents('form').submit(); } }); }); }