Il tuo Carrello è vuoto.

Skip to Main Content »

Memorie e diari

Articoli da 19 a 24 di 56 totali

per pagina
Pagina:
  1. 2
  2. 3
  3. 4
  4. 5
  5. 6

Lista  Griglia 

Imposta ordine ascendente
  1. LE MIE MEMORIE

    LE MIE MEMORIE

    € 14,00

    Da Aiello, piccolissimo paese del Friuli orientale, alla Cina passando dalla Russia dopo esser cresciuto in Brasile. E’ questa la vasta mappa della lunga storia raccontata con una straordinaria e commovente genuinità da Carlo Spagnul nato nel 1891da genitori emigrati in Brasile per lavorare in un’azienda di coltivazione del caffè, e rientrato nel paese di origine, allora in territorio austriaco, nel 1908. Qualche anno di scuola a Gorizia, ed eccolo arruolato nel 1912 nell’esercito austriaco. Allo scoppio della Grande guerra viene mandato al fronte sui Carpazi e combatte nel mitico 97° reggimento, definito bonariamente in una canzone “demoghèla” (una specie di “diamocela a gambe”), composto per lo più da friulani, giuliani e dalmati, che viene letteralmente decimato. Spagnul capisce che la guerra non fa per lui, getta il fucile e si consegna, come oltre un milione di suoi commilitoni, ai russi. Inizia così il suo peregrinare attraverso la Russia prima e la Cina dove dovrà arruolarsi nella Regia Marina Italiana per poter riprendere la strada verso casa. Passeranno nove anni prima che, imbarcato sul piroscafo Nippon, attraverso il canale di Suez ritorni in Friuli. Le traversie che narra con passione e l’umanità e che si snodano per un periodo di sessant’anni, ne rivelano l’animo gentile, il disprezzo per la violenza, ma anche il senso del dovere e il rispetto per le culture che incontra nel lungo e tormentato cammino. La narrazione scorre veloce come nella migliore tradizione diaristica. Il soldato Spagnul combatte una singolare guerra nella Guerra contro gli insetti - cimici, pulci, zanzare -, che non gli danno pace ovunque si trovi, in Brasile come in estremo Oriente. Incontra però uomini e storie che descrive con piglio da romanziere. La sua odissea è speciale perché non è narrata da un ufficiale, come accadeva in quel periodo, ma da un contadino che vede e registra con occhi particolarmente acuti un mondo, anzi, un continente, di cui ci mostra uno straordinario spaccato. Foto d’epoca e dettagliate piantine geografiche completano il racconto a cui fa seguito l’elenco degli abitanti di Aiello del Friuli e di Joannis arruolati nell’esercito austro-ungarico e nella Marina da guerra. Per saperne di più
  2. DA  VENEZIA  A ... VENEZIA

    DA VENEZIA A ... VENEZIA

    € 18,00

    La narrazione delle avventure di guerra dell’allora giovane ufficiale Giulio Bazini sono tra le più avvincenti della diaristica italiana della Grande guerra per la chiarezza dell’esposizione e l’appassionata descrizione del contesto nel quale si svolsero. Con puntigliosità da cronista l’autore ripercorre la storia della sua esperienza sui campi di battaglia, la quotidianità della vita in comune, le grandi e piccole tragedie che hanno segnato la sua esperienza di uomo e soldato. Il volume si divide in due parti principali: quella relativa alle operazioni di guerra a cui prese parte e quella riguardante la sua prigionia Infine sono riportati con accurati dettagli e specifiche piantine che consentono ancora oggi di percorrerli, gli imperdibili itinerari storico-escursionistici compiuti dell’autore nelle doline del Carso di Comeno, a Parmesan (Pasubio) e nel Col della Beretta (Monte Grappa). Per saperne di più
  3. DUE ANNI DI GUERRA - Augusto Soramel

    DUE ANNI DI GUERRA

    € 14,00

    Il diario di guerra di Augusto Soramel, scritto a caldo subito dopo il congedo per invalidità a seguito del ferimento durante l’undicesima battaglia dell’Isonzo, si inserisce nel filone molto vasto di fonti memorialistiche sulla Grande Guerra. Dagli anni Ottanta del Novecento fino ad oggi, si è assistito a una continua proliferazione di pubblicazioni, studi settoriali,approfondimenti - anche molto interessanti-, su uniformi, armi e tecniche belliche,soprattutto grazie al contributo di numerosi appassionati. La presenza di tanti autori, spesso interessati agli aspetti più localistici del conflitto italo-austriaco, pone una sfida allo storico di mestiere che deve rispondere creativamente e intelligentemente. Deve cioè cogliere l’opportunità di integrare gli importanti filoni della ricerca storica sulla Grande Guerra con le conoscenze dei cultori della materia, deve individuare quegli aspetti che lo possano aiutare a parlare con cognizione di causa a proposito della guerra, dell’impostazione tattico-strategica delle operazioni militari e degli strumenti bellici utilizzati, nonché della geografia e topografia delle battaglie. Per saperne di più
  4. DALLE DOLOMITI ALLE ARGONNE

    DALLE DOLOMITI ALLE ARGONNE

    € 14,50

    Il diario scritto con la matita copiativa di un fante di Osimo che visse per due anni a Colle Santa Lucia, nelle Dolomiti, di fronte alla Marmolada e al Col di Lana, offre la sceneggiatura della guerra e dei rapporti che s’instaurarono tra i soldati italiani e la popolazione ladina. Un libro avvincente in cui si ritrova tutta la freschezza narrativa di un’esperienza avventurosa di un semplice fante. Per saperne di più
  5. ALLA MERCÈ DEI BARBARI

    ALLA MERCÈ DEI BARBARI

    € 16,50

    a cura di Gianfrancesco Cromaz G. B. Trombetta (1883-1953) nacque a Osoppo, fu parroco a Sant’Odorico di Flaibano e a Ronchis di Latisana. Piccolo di statura, acuto di mente e di forte personalità, scrisse il più importante diario sull’occupazione austro-ungarica del Friuli all’età di trentaquattro anni, pubblicandolo a Bagnacavallo. Questa edizione, curata da Gianfrancesco Cromaz, consente al lettore di capire – a distanza di 90 anni – i riferimenti a persone, gli avvenimenti e luoghi che risulterebbero ostici: ne emerge l’opera immane dei parroci friulani in difesa della popolazione dai soprusi degli invasori, solo 79 sacerdoti su 642 lasciarono il Friuli, e senza di loro molte donne, bambini e vecchi avrebbero incrementato il prezzo che quella guerra chiese. Per saperne di più
  6. L’AMICO DEL RE - Vol.1 - Francesco degli Azzoni Avogadro

    L’AMICO DEL RE - Vol.1

    € 18,00

    Prefazione di Gherardo degli Azzoni Avogadro Malvasia Volume I (1915-1916) Il conte Francesco Azzoni Avogadro era stato nominato da Umberto I ufficiale d’ordinanza di suo figlio quando Vittorio Emanuele aveva raggiunto la maggiore età. Erano vissuti insieme durante il periodo passato a Napoli e poi, nel 1904, il Re l’aveva rivoluto vicino nominandolo Maestro delle Cerimonie a Corte, incarico che tenne fino alla morte. Il Diario che come aiutante di campo di Vittorio Emanuele tenne durante la guerra apre, ben oltre il diario di Angelo Gatti, una prospettiva nuova della guerra vissuta negli alti Comandi. Villa Linussa e villa di Prampero a Martignacco sono il teatro di una vicenda in cui gli attori sono uomini di Stato, Re e principi, ambasciatori, generali e uomini politici, per ciascuno dei quali Azzoni ha giudizi acuti e tranchant. E poi c’è Sua Maestà visto giorno per giorno, anche nelle vicende meno indagabili, in un susseguirsi di viaggi in auto, di pause e di piccole avventure. Questo primo volume riguarda il primo periodo di guerra, il secondo riguarderà il periodo 1916- 1917. Per saperne di più

Articoli da 19 a 24 di 56 totali

per pagina
Pagina:
  1. 2
  2. 3
  3. 4
  4. 5
  5. 6

Lista  Griglia 

Imposta ordine ascendente
'); }); var count = 0; function onloadCallback() { jQuery('.g-recaptcha-form button,input[type="button"],input[type="submit"]').each(function() { count++; var object = jQuery(this); var currentId = "newsletter"+"-"+count.toString(); object.attr("id", currentId); grecaptcha.render(object.attr("id"), { "sitekey" : "6LeOhk0UAAAAACEU8fhHgz-hYMIP_7URjM_FLuPq", "callback" : function(token) { object.parents('form').find(".g-recaptcha").val(token); object.parents('form').submit(); } }); }); }