Il tuo Carrello è vuoto.

Skip to Main Content »

Memoria di popolo nella grande Guerra

Articoli da 1 a 6 di 10 totali

per pagina
Pagina:
  1. 1
  2. 2

Lista  Griglia 

Imposta ordine discendente
  1. COSA TREMENDA FU SEMPRE LA GUERRA - Laura Fornasier

    COSA TREMENDA FU SEMPRE LA GUERRA

    € 15,00

    In un territorio trevigiano abbandonato da tutte le autorità civili, con sedi municipali trasferite altrove, il vescovo Longhin decise di rimanere in città e chiese ai suoi parroci di restare nelle parrocchie, vicini al popolo.Per i territori evacuati indicò ai preti di seguire i profughi nelle tappe della peregrinazione in diversi luoghi d'Italia. L'inventario del fondo Chimenton dell'Archivio storico della diocesi di Treviso ci accompagna nei lunghi anni della guerra con i racconti dei preti, lettere e memorie, facendoci conoscere le attività della chiesa a favore dei poveri, dei prigionieri, dei profughi colpiti dagli eventi. Per saperne di più
  2. SPRESIANO, LOVADINA, VISNADELLO NELLA GRANDE GUERRA

    SPRESIANO, LOVADINA, VISNADELLO NELLA GRANDE GUERRA: DOCUMENTI, MEMORIE, CADUTI

    € 15,00

    Nel territorio del comune di Spresiano, interamente sulla linea del fuoco durante la Prima Guerra, seguiamo gli avvenimenti di devastazione e di morte attraverso i racconti dei protagonisti: i parroci di Spresiano, Visnadello e Lovadina, i diari e le memorie dei soldati britannici, truppe alleate acquartierati in paese, i ricordi famigliari di gente costretta dall’evacuazione e alla profuganza in diversi luoghi d’Italia. Accanto alle azioni di guerra, le storie dei protagonisti: bambini dilaniati da proiettili inesplosi, contadini depredati, profughi lontani che sognano il ritorno al paese, storie d'amore nate tra giovani ufficiali e ragazze del luogo. Chiude il volume l'elenco dei 130 caduti spresianesi, insieme ai soldati morti a Spresiano in tempo di guerra con numerose fotografie, anche inedite e 134 ritratti di combattenti. Per saperne di più
  3. SALZANO E ROBEGANO NELLA GRANDE GUERRA: SOLDATI, PRIGIONIERI E SPOSE

    SALZANO E ROBEGANO NELLA GRANDE GUERRA: SOLDATI, PRIGIONIERI E SPOSE

    € 14,50

    Storie di soldati, di prigionieri e di intere famiglie travolte da una guerra lunga e incomprensibile. Attraverso lettere e documenti d’archivio seguiamo passo passo le vicende personali di questi protagonisti spesso dimenticati. Ricostruiamo un mondo fatto di sofferenza e dolore, di nostalgia e coraggio. Un mondo sorretto dall’incrollabile speranza che il conflitto finisca presto per poter tornare dalla prima linea o dalla prigionia e, finalmente a casa, riabbracciare bambini e spose. Per saperne di più
  4. CASTELFRANCO IN GUERRA - Fabio Bortoluzzi

    CASTELFRANCO IN GUERRA

    € 18,00

    La prima guerra vista dai documenti dell’archivio storico di un comune di retrovia racconta una guerra diversa da quella che, basandosi sulle vicende militari, si è sedimentata nella memoria collettiva grazie ai racconti ufficiali, spesso cancellando o sovrapponendosi alle memorie private e di famiglia. Le trincee, le armi, i fanti e gli alpini restano sullo sfondo, lasciando il primo piano a una guerra che nelle retrovie dimostra i suoi effetti nelle vite dei civili, dei bambini, delle donne, degli anziani, delle vedove e dei famigliari dei caduti, dei feriti e dei prigionieri. Per saperne di più
  5. LA GRANDE GUERRA TRA TERRA E CIELO, Istrana: battaglie, volti e memorie - AA.VV.

    LA GRANDE GUERRA TRA TERRA E CIELO

    € 18,00

    Questa pubblicazione è frutto di un percorso di recupero della memoria di popolo che ha coinvolto tutta una comunità, nell’intento di dar voce ai documenti e di esplorare i cassetti della memoria di tante famiglie. Attraverso una raccolta di scritti, immagini e testimonianze, narra di storie di soldati e di famiglie in un paese di retrovia nel trevigiano, Istrana, sede eletta di un campo di aviazione che fu coinvolto nella più grande battaglia aerea combattuta sul nostro fronte, conosciuta come battaglia aerea di Istrana (26 dicembre 1917) e di vari ospedali da campo, tra cui quello inglese “magnificamente attrezzato” in Villa Lattes. Per saperne di più
  6. LA TRAGEDIA CENSURATA - Albania, 8 giugno 1916 il siluramento del Principe Umberto

    LA TRAGEDIA CENSURATA

    € 20,00

    Non una riga della Relazione Ufficiale dell'esercito, né sulla stampa è rimasta della più grande tragedia marittima dopo il Lusitania. Gli annegati erano quasi del 55° reggimento composto quasi totalmente da trevisani, pordenonesi e vicentini, a 100 anni questa è l'unica ricostruzione dell'intera vicenda. Con l'elenco del 1926 caduti e degli 895 superstiti. Per saperne di più

Articoli da 1 a 6 di 10 totali

per pagina
Pagina:
  1. 1
  2. 2

Lista  Griglia 

Imposta ordine discendente