Il tuo Carrello è vuoto.

Skip to Main Content »

Generali, Colonnelli, tattica e diplomazia

Articoli da 19 a 24 di 24 totali

per pagina
Pagina:
  1. 1
  2. 2
  3. 3
  4. 4

Lista  Griglia 

Imposta ordine ascendente
  1. SCOPPIO PROGRAMMATO

    SCOPPIO PROGRAMMATO

    € 14,50

    Prefazione di Luigi Emilio Longo A cura di Bruno Marcuzzo Questo libro avrebbe potuto titolarsi "Un genio alla guerra". Dopo aver letto le "memorie" di scrittori e poeti c'era da chiedersi che cosa poteva fare un inventore in guerra. Il caso ha voluto che fosse un medico a rappresentare la genialità italiana: un medico che inventò una spoletta con almeno mezzo secolo d'anticipo sui tempi. Le pagine sui trucchi che i generali imboscati e gaglioffi attuarono per impossessarsi della sua invenzione sono di un umorismo alla Wodehouse che sorprenderà il lettore. Per saperne di più
  2. DAI DRAGONI DEL GENOVA AI BERSAGLIERI DI BORIANI

    DAI DRAGONI DEL GENOVA AI BERSAGLIERI DI BORIANI

    € 14,80

    A cura di Margherita Denti Bracci Testasecca. Con saggi di Silvio Ficini, Francesco Papafava, Novello Papafava e Gaetano Salvemini Il fante nella ritirata di Caporetto fu, è vero, una rivelazione per il capitano Bracci ma non nella direzione che individua Mario Isnenghi. A questo proposito Lucangelo nel 1918 collaborerà alla redazione del programma di Volontà che afferma inequivocabilmente: "Ci avevano sempre detto, tutti, dal professore di università al segretario della società operaia, dagli uomini di governo ai vigili urbani, ci avevano detto che un popolo più indisciplinato, più cialtrone, più volubile, più venale, più smidollato del nostro, non era possibile trovare nel globo terracqueo; un popolo, per colmo, tenace nella abiezione, incorreggibile. Invece, vivendo per mesi a lato del nostro soldato, giorno e notte, lo abbiamo trovato buono, docile, disciplinato, lavoratore fino all'esaurimento, affettuoso, generoso fino al sacrificio della vita. Questo figlio del popolo, ignorante, sporco, ruvido, al quale l'Italia d'oggi nulla ha dato, perché potesse elevarsi alla dignità di uomo e che a lei tutto ha votato con slancio commovente, noi lo abbiamo visto, se comandato da uomini moralmente degni di lui, rimanere e combattere, su linee faticosamente conquistate e flagellate dal nemico, fin sette giorni consecutivi, senza tregua, senza riposo, affamato, assetato, insanguinato, cencioso; ma sempre sereno, fermo di cuore e di braccio, spesso di buon umore. Ed abbiamo finito per ammirarlo, per amarlo profondamente, per vergognarci talvolta di noi stessi. Nel soldato abbiamo conosciuto ed amato le grandi virtù del nostro popolo; di quella grande parte oscura dell'Italia nostra che lavora e risparmia, che non sa leggere e scrivere, ma vive nell'onestà, nel culto della famiglia e dell'onore, che sente ancora intensamente la gratitudine, l'amicizia e l'impegno morale della parola data. Di questo popolo l'esperienza di guerra ci ha resi fieri". Per saperne di più
  3. MA I GENERALI DORMIVANO...?

    MA I GENERALI DORMIVANO...?

    € 12,00

    Il diario del 1915 di don Antonio Roja rappresenta una fonte importante per la ricostruzione delle vicende del primo conflitto mondiale sul fronte italiano e in particolare in Carnia e in Friuli. Lo stile spesso ironico e pungente dell'autore ci immerge nel dramma dei personaggi che Roja incontra durante l'attività pastorale a Forni di Sotto e ci svela alcuni aspetti della guerra che solo la voce del testimone diretto possono mettere pienamente in luce. Per saperne di più
  4. ALMENO NON IGNOBILI

    ALMENO NON IGNOBILI

    € 15,00

    Questo libro propone un aspetto finora trascurato della storiografia: la guerra degli esteti e degli aristocratici. L'eroismo delle élites secondo un etica cavalleresca e patriottica. Gaetano Facchi, Alessandra, Carlo e Cesare Porro, Fulcieri Paulucci di Calboli, Ludovico Toeplitz, D'Annunzio e molti altri personaggi in una angolazione nuova della partecipazione alla Grande Guerra delle élites. Per saperne di più
  5. ROMMEL SUL FRONTE ITALIANO NEL 1917 WIR ZOGEN NACH FRIAUL

    ROMMEL SUL FRONTE ITALIANO NEL 1917 WIR ZOGEN NACH FRIAUL

    € 15,00

    Prefazione di Marco Rech Traduzione di Maria Grazia Jussig Venimmo verso il Friuli è il titolo di una canzone dei lanzichenecchi; ed è proprio il senso della storia e la descrizione delle battaglie da Caporetto al Grappa che fanno di questo libro un documento prezioso per la storiografia sulla ritirata di Caporetto. Si può dire che le imprese militari del tenente Erwin Rommel sul Kolovrat, sul Matajur, a Forcella Clautana e a Longarone - tra le più brillanti dell'intera guerra - trovino in questo libro il necessario compendio con i caratteri dei vari personaggi minori, scanzonati e temerari. Un libro che sorprenderà il lettore. Per saperne di più
  6. IL MEMORIALE DI PIETRO BADOGLIO SU CAPORETTO

    IL MEMORIALE DI PIETRO BADOGLIO SU CAPORETTO

    € 15,00

    Nella vastissima pubblicistica sulla battaglia di Caporetto è sempre mancata la voce di uno dei protagonisti principali: il generale Pietro Badoglio. Questo silenzio avvalorava le accuse sul suo operato. In realtà Badoglio fin dal 1920 aveva preparato un lungo Memoriale con 190 allegati. Dopo un dettagliato saggio sull'azione di Badoglio durante la battaglia, si pubblica il Memoriale e molti altri illuminanti inediti che finalmente potranno portare chiarezza sulla più importante battaglia italiana del XX secolo: "il sogno informe" - per usare la definizione di Mario Isnenghi - che "nasce e si afferma come sommaria e pretenziosa storiografia dell'immediato, a ridosso di pregiudizi, per repentino accumulo di episodi orecchiati, di cose sentite dire e di flash interpretativi, non provati e non documentabili". Per saperne di più

Articoli da 19 a 24 di 24 totali

per pagina
Pagina:
  1. 1
  2. 2
  3. 3
  4. 4

Lista  Griglia 

Imposta ordine ascendente