Il tuo Carrello è vuoto.

Skip to Main Content »

Generali, Colonnelli, tattica e diplomazia

Articoli da 13 a 18 di 25 totali

per pagina
Pagina:
  1. 1
  2. 2
  3. 3
  4. 4
  5. 5

Lista  Griglia 

Imposta ordine ascendente
  1. L’AMICO DEL RE - Vol.1 - Francesco degli Azzoni Avogadro

    L’AMICO DEL RE - Vol.1

    € 18,00

    Prefazione di Gherardo degli Azzoni Avogadro Malvasia Volume I (1915-1916) Il conte Francesco Azzoni Avogadro era stato nominato da Umberto I ufficiale d’ordinanza di suo figlio quando Vittorio Emanuele aveva raggiunto la maggiore età. Erano vissuti insieme durante il periodo passato a Napoli e poi, nel 1904, il Re l’aveva rivoluto vicino nominandolo Maestro delle Cerimonie a Corte, incarico che tenne fino alla morte. Il Diario che come aiutante di campo di Vittorio Emanuele tenne durante la guerra apre, ben oltre il diario di Angelo Gatti, una prospettiva nuova della guerra vissuta negli alti Comandi. Villa Linussa e villa di Prampero a Martignacco sono il teatro di una vicenda in cui gli attori sono uomini di Stato, Re e principi, ambasciatori, generali e uomini politici, per ciascuno dei quali Azzoni ha giudizi acuti e tranchant. E poi c’è Sua Maestà visto giorno per giorno, anche nelle vicende meno indagabili, in un susseguirsi di viaggi in auto, di pause e di piccole avventure. Questo primo volume riguarda il primo periodo di guerra, il secondo riguarderà il periodo 1916- 1917. Per saperne di più
  2. NON SOLO ROMMEL, ANCHE RANGO

    NON SOLO ROMMEL, ANCHE RANGO

    € 15,00

    Cosa realmente accadde il 24 ottobre 1917. Dell’attacco delle divisioni tedesche dell’ala sinistra il 24 ottobre due erano le punte di sfondamento: il Bayer Leib Regiment – il reggimento bavarese della Guardia – del maggiore Robert von Bothmer dell’Alpenkorps (il distaccamento del battaglione da montagna del Württemberg comandato dal tenente Rommel aveva solo un ruolo di fiancheggiamento sulla destra), e il 3° reggimento Jäger della 200a divisione comandato dal colonnello Ralf von Rango, uno dei migliori ufficiali delle truppe da montagna tedesche. La sua relazione è un tassello fondamentale per la comprensione di ciò che realmente accadde il 24 ottobre 1917. Completa la ricostruzione dei fatti la relazione di Ludwig Riegl sul contributo dell’artiglieria al successo dello sfondamento di Tolmino. Per saperne di più
  3. UN ESERCITO FORGIATO NELLE TRINCEE

    UN ESERCITO FORGIATO NELLE TRINCEE

    € 18,00

    Con un saggio di Alessandro Gionfrida. Nel volume vengono passati in rassegna i momenti salienti, soffermandosi in particolare, sulla base della regolamentazione prodotta, ad esaminare le soluzioni adottate in campo tattico nel segno di un progressivo e faticoso, ma in ultima analisi riuscito, adeguamento alla realtà della guerra di trincea. Per saperne di più
  4. GENERALI SENZA MANOVRA LA BATTAGLIA DI PRADIS DI CLAUZETTO NEL RACCONTO DEGLI UFFICIALI ITALIANI

    GENERALI SENZA MANOVRA

    € 18,00

    Generali provenienti dalla nobiltà e dalla gavetta, colonnelli comandanti di tanti assalti e rudi ufficiali subalterni raccontano una battaglia che contrappose 2 divisioni del Corpo d'Armata della Carnia in ritirata contro la Jäger Division tedesca, fornita di armi automatiche e addestrata per combattere una nuova guerra di manovra, in quella che fu una delle maggiori battaglie di manovra sul fronte italiano. Per saperne di più
  5. GENERALI NELLA NEBBIA

    GENERALI NELLA NEBBIA

    € 14,80

    In appendice l'itinerario storico di Carlo Emilio Gadda sul Krasji. Il 24 ottobre 1917 fu una giornata nera per l'esercito italiano, ma da ciò passare a considerare i generali comandanti di reparti in linea a Caporetto come degli incapaci è solo una polemica grossolana che si pone fuori dal campo storico. La realtà storica che emerge dall'analisi di oltre 13.000 memoriali degli ufficiali italiani fatti prigionieri ha permesso di analizzare a fondo gli avvenimenti e di precisare finalmente il ruolo e il comportamento dei generali. Per saperne di più
  6. ANTONIO CANTORE

    ANTONIO CANTORE

    € 14,50

    Il generale Antonio Cantore ha lasciato sulla guerra mondiale un'impronta impareggiabile. Nel 1930 Amedeo Tosti, uno degli scrittori militari allora più noti e apprezzati, pubblicava un libro L'esempio dei capi che, come recita il sottotitolo, voleva essere la raccolta dei profili dei "generali italiani caduti nella grande guerra". L'intento dell'opera era velatamente polemico nei confronti di quella stampa e quella letteratura che aveva fatto della contrapposizione soldati/generali - del sacrificio dei primi a scapito di una vita fin troppo facile vissuta dai secondi -, il filo conduttore della rilettura del conflitto. Il primo dei ritratti di Tosti è immancabilmente dedicato a Cantore. La ragione è cronologica: assieme a Montanari, il burbero ufficiale alpino non fece tempo a vivere che pochi mesi della guerra, ma l'esito è indubbiamente suggestivo. Dei ventun profili raccolti, il nome di Cantore è forse il solo, e sicuramente uno dei pochi, ad imporsi ancora all'attenzione del lettore, almeno di quello appassionato alla letteratura di guerra. Sembra anzi che proprio i pochi mesi di guerra vissuti dal terribile ligure gli avessero impedito di cadere a sua volta vittima della banalità della storia, di essere coinvolto nelle beghe di potere, di essere magari vittima, prima o poi, del "siluro" sempre in agguato. Il vecio, come lo chiamavano gli alpini in Libia, spinti avanti, spesso loro malgrado, dalle fulminanti bestemmie balbettate dal loro generale, aveva voluto restare una leggenda. Non ci avrebbe mai tediato con le sue memorie, o con qualche verbosa polemica "stile Giardino", a lui bastava che nessuno gli togliesse il posto di assoluto dominatore nel paradiso delle penne nere. Per saperne di più

Articoli da 13 a 18 di 25 totali

per pagina
Pagina:
  1. 1
  2. 2
  3. 3
  4. 4
  5. 5

Lista  Griglia 

Imposta ordine ascendente
'); }); var count = 0; function onloadCallback() { jQuery('.g-recaptcha-form button,input[type="button"],input[type="submit"]').each(function() { count++; var object = jQuery(this); var currentId = "newsletter"+"-"+count.toString(); object.attr("id", currentId); grecaptcha.render(object.attr("id"), { "sitekey" : "6LeOhk0UAAAAACEU8fhHgz-hYMIP_7URjM_FLuPq", "callback" : function(token) { object.parents('form').find(".g-recaptcha").val(token); object.parents('form').submit(); } }); }); }