Il tuo Carrello è vuoto.

Skip to Main Content »

Dolomiti

Articoli da 1 a 6 di 38 totali

per pagina
Pagina:
  1. 1
  2. 2
  3. 3
  4. 4
  5. 5

Lista  Griglia 

Imposta ordine discendente
  1. LA MEMORIA DELLA GRANDE GUERRA NELLE DOLOMITI

    LA MEMORIA DELLA GRANDE GUERRA NELLE DOLOMITI

    € 14,80

    Prefazione di Mario Rigoni Stern Antonia Verocai Zardini fotografa di guerra. Cortina 1914-18 di Isabella Bossi Fedrigotti; Profughi e prigionieri nelle valli ladine dolomitiche durante la Grande Guerra di Luciana Palla ; Fra rocce e ghiacciai. Guerra e vita quotidiana degli austro-tirolesi sul fronte dolomitico di Christoph H. von Hartungen; Memorie di guerra in diari e lettere da Cortina d'Ampezzo di Paolo Giacomel ; La società bellunese nell'ultimo anno di guerra di Gustavo Corni; Italia 1915-18: il fronte interno di Giovanna Procacci ; Gli strumenti della memoria: monumenti, radio, cinema per la celebrazione della Grande Guerra (1919-39) di Gianni Isola, Le fabbriche dell'amore castrense: Case e Casini del Soldato di Emilio Franzina; Guerra e violenze sessuali: il caso veneto e friulano di Antonio Gibelli Per saperne di più
  2. TU COL CANNONE, IO COL FUCILE - Paolo Giacomel

    TU COL CANNONE, IO COL FUCILE

    € 12,00

    Prefazione di Alberto Monticone. Per la prima volta viene ricostruita la vita militare del giovane Malaparte che riserva sorprendenti aspetti biografici e umani. Kurt Suckert aveva infatti sedici anni quando nel 1914 andò volontario in Francia nella Legione garibaldina di Peppino Garibaldi. Quando nel 1915 si arruolò volontario in Italia venne seguito da tutta la sezione giovanile del partito repubblicano di Prato. Combatté sul Col di Lana, sulla Marmolada, sul Piave e a Bligny, al comando di un reparto di lanciafiamme d'assalto. Il fratello Alessandro combatté invece nell'artiglieria, prima sul Carso e poi nelle Giudicarie, lasciandoci questo straordinario diario. Per saperne di più
  3. LA MONTAGNA CHE ESPLODE - Hans Schneeberger

    LA MONTAGNA CHE ESPLODE

    € 12,50

    A cura di Paolo Pozzato. L'esplosione che fece saltare in aria la cima del Castelletto, lo Schreckenstein - il Sasso della paura austriaco, fu una delle operazioni più spettacolari della guerra in montagna. Hans Schneeberger aveva 19 anni quando raggiunse con il suo plotone di Kaiserjäger la sommità del Castelletto già destinata, con ogni probabilità, a saltare in aria come il vicino Col di Lana. Anche se già noto con il soprannome di "pulce delle nevi" per l'agilità e l'ardire dimostrato fino a quel momento, egli era comunque poco più di un ragazzo; gli venne affidata la difesa di una delle posizioni chiave dell'intera difesa austriaca delle Tofane. Questo libro descrive la vita di coloro che "erano sopra" la mina. Il suo racconto è integrato da quello degli alpini Piero Pieri e di Luigi Malvezzi. Per saperne di più
  4. AVANTI SAVOIA! - Paolo Giacomel

    AVANTI SAVOIA!

    € 12,00

    Tre soldati, un fante di Roma, un sottotenete di Cagliari, un capitano medico di Firenzuola raccontano con diari e fotografie inedite come vissero il 1915: la partenza per il fronte, le esercitazioni, gli assalti, gli scontri d'artiglieria, i primi morti sul fronte delle Dolomiti di Cortina d'Ampezzo, tra il Sas de Strìa, Cinque Torri, Passo Falzàrego, Lagazuòi, Tofana. Per saperne di più
  5. 1914-1918 LA GRANDE GUERRA NELLA VALLE D'AMPEZZO - Vol.2

    1914-1918 LA GRANDE GUERRA NELLA VALLE D'AMPEZZO - Vol.2

    € 20,00

    Le bellissime foto degli alpini e dei Kaiserschützen dal Lagazuoi a Som Pauses, ma anche la difficle coesistenza tra i Comandi e la popolazione ampezzana. Per saperne di più
  6. 1914 - 1918 LA GRANDE GUERRA NELLA VALLE D'AMPEZZO - Vol.3

    1914 - 1918 LA GRANDE GUERRA NELLA VALLE D'AMPEZZO - Vol.3

    € 15,00

    Della Grande Guerra si conosce molto poco ma molte voci sono rimaste sconosciute perché giudicate minori, non d'autore. Questo libro offre l'occasione di conoscere i fatti narrati dai documenti ufficiali confrontati con il diario del soldato, con la cronaca dell'anziano rimasto in paese, la lettera della moglie, il figlio prigioniero o all'ospedale. Le lettere dei combattenti esprimono desiderio di pace, voglia di tornare a casa nell'attesa che il "flagello" finisca presto. Lettere e diari danno voce a tanti che scrissero perché non si dimentichi il peso della sofferenza umana degli umili. Per saperne di più

Articoli da 1 a 6 di 38 totali

per pagina
Pagina:
  1. 1
  2. 2
  3. 3
  4. 4
  5. 5

Lista  Griglia 

Imposta ordine discendente