Il tuo Carrello è vuoto.

Skip to Main Content »

Brigata Sassari

6 Articolo(i)

per pagina

Lista  Griglia 

Imposta ordine ascendente
  1. GUERRA E SOCIETA' NEL 1915 CALCINATO DURANTE LA MOBILITAZIONE IL CASO DELLA BRIGATA SASSARI  - Mauro Pellegrini

    GUERRA E SOCIETA' NEL 1915 CALCINATO DURANTE LA MOBILITAZIONE IL CASO DELLA BRIGATA SASSARI

    € 18,00

    Le vicende della Brigata Sassari, il reparto più decorato del Regio Esercito durante la Grande Guerra, si incrociarono con quelle della comunità calcinatese poco dopo la sua costituzione avvenuta nel febbraio 1915 a Tempio Pausania e Sinnai. La Sassari venne infatti stanziata a Calcinato, nel Bresciano, all'interno della zona di radunata e schieramento del XIII corpo d'armata, dal primo giugno al 20 luglio 1915. Qui completò l'addestramento in vista dell'impiego bellico che sarebbe poi avvenuto a partire dal 24 luglio sul fronte del Carso. Le gloriose gesta compiute nel conflitto e la tipicità regionale della Sassari rappresentano ancora oggi rilevanti spunti di ricerca per la storiografia militare e per quella sulle tradizioni e vicende socio-politiche dell'autonomismo sardo. Per saperne di più
  2. DEUS ET SU RE

    DEUS ET SU RE

    € 14,80

    Questo 3° volume della collana STORIA DELLE BRIGATE SASSARI E REGGIO NELLA GRANDE GUERRA racconta l’epopea della Sassari nel corso dei terribili assalti alla Trincea delle Frasche dove e nato il mito dell’invulnerabilità di Emilio Lussu. Utilizzando fonti archivistiche e memorialistiche sono stati ricostruiti i combattimenti, descritti giorno per giorno dai comandanti e dai soldati, per delineare quello che risulta essere stato un grande momento di epica collettiva. La memoria storica si arricchisce così di vicende individuali che portano alla luce importanti episodi e personaggi di quella guerra che ha coinvolto le classi popolari del nostro Paese. Per saperne di più
  3. LA VITA PER LA PATRIA - SA VIDA PRO SA PATRIA

    LA VITA PER LA PATRIA - SA VIDA PRO SA PATRIA

    € 14,80

    Il primo anno di guerra della Sassari, la nascita della brigata, i primi terribili assalti sul Carso. Utilizzando le fonti archivistiche e memorialistiche, vengono ricostruiti i combattimenti narrati giorno per giorno dai comandanti e dai soldati, nel delineare quello che appare sempre più un grande momento di epica collettiva. La memoria storica si viene così a integrare con le storie individuali rileggendo le avventure e i personaggi della guerra che ha portato le classi popolari italiane dentro lo Stato. Il volume contiene 1.100 nomi di persona. Per saperne di più
  4. ITINERARI SEGRETI DELLA GRANDE GUERRA NELLE DOLOMITI - Vol.1

    ITINERARI SEGRETI DELLA GRANDE GUERRA NELLE DOLOMITI - Vol.1

    € 13,50

    Alpini piemontesi del Val Chisone e del Fenestrelle, veneti del Belluno, sardi della Reggio, Standschützen ampezzani, Tiroler Kaiserjäger, Jäger bavaresi e prussiani sono alcuni dei reparti che combatterono e vissero nelle condizioni estreme sulle cime delle Dolomiti di Cortina. Molti "segni" delle loro vicissitudini sono oggi sentieri, rifugi e ferrate, altri rimangono celati e nascosti, proprio perché erano nati per non essere visibili o per i luoghi impervi e "impensabili" che i Comandi avevano scelto. Il loro fascino è quello di esistere, e di svelarsi solo casualmente... Per saperne di più
  5. UN ANNO SULL'ALTIPIANO CON I DIAVOLI ROSSI

    UN ANNO SULL'ALTIPIANO CON I DIAVOLI ROSSI

    € 18,00

    La "Sassari", nell'ambito delle brigate di fanteria, rappresenta sicuramente un caso unico e non solo perché, a partire da un certo momento del conflitto, divenne un'unità a pressoché esclusivo reclutamento territoriale, una caratteristica questa limitata in precedenza quasi ai soli battaglioni alpini e giustificata dalla specificità del loro compito. Fu un caso unico perché, pur non essendo la sola brigata caratterizzata da una vasta presenza sarda e nemmeno un'unità già segnata da una gloriosa tradizione, divenne fin dai primi mesi quasi la stessa Sardegna in armi. E tale continuò ad essere, caratterizzandosi sempre più in questo senso, con il prosieguo della guerra, con una propria lingua ("Se sei italiano, parla sardo!" era la prima parola d'ordine in uso nei suoi reparti), una propria legge interna (quel "forza Paris" che diventava il segnale di un'aggregazione quasi automatica, anche nei frangenti più difficili, come la ritirata al Piave), un proprio ferreo codice d'onore. Pochissimi furono i suoi disertori o anche solo i prigionieri sardi che gli austriaci riuscirono a fare. Per saperne di più
  6. AVANTI SAVOIA! - Paolo Giacomel

    AVANTI SAVOIA!

    € 12,00

    Tre soldati, un fante di Roma, un sottotenete di Cagliari, un capitano medico di Firenzuola raccontano con diari e fotografie inedite come vissero il 1915: la partenza per il fronte, le esercitazioni, gli assalti, gli scontri d'artiglieria, i primi morti sul fronte delle Dolomiti di Cortina d'Ampezzo, tra il Sas de Strìa, Cinque Torri, Passo Falzàrego, Lagazuòi, Tofana. Per saperne di più

6 Articolo(i)

per pagina

Lista  Griglia 

Imposta ordine ascendente