Il tuo Carrello è vuoto.

Skip to Main Content »

Corpi d'arma

Articoli da 7 a 12 di 38 totali

per pagina
Pagina:
  1. 1
  2. 2
  3. 3
  4. 4
  5. 5

Lista  Griglia 

Imposta ordine ascendente
  1. Damiano Leonetti, Alpini alla sbarra, Gaspari, 2014

    ALPINI ALLA SBARRA

    € 18,00

    Come fu possibile che degli alpini piemontesi passassero per codardi? Un processo agli alpini nell’estate del 1915, finora occultato per non incrinare un mito, scoperto nei faldoni dell’archivio dello Stato Maggiore dell’Esercito. Gli alpini piemontesi del Fenestrelle davanti al Tribunale Straordinario di Guerra nelle Dolomiti, convocato da Luca Montuori e presieduto da Giacinto Ferrero, i generali sulla cui durezza ha scritto Emilio Lussu; come Lussu descrive solo l’accaduto, l’Autore rivisita la vicenda militare e la storia degli alpini condannati con la testimonianza diretta della figlia di uno di loro.

    Per saperne di più
  2. AQUILE IN GUERRA - Vol.21 - 2013

    AQUILE IN GUERRA 21 - 2013

    € 15,00

    Numero speciale di Aquile in guerra: quasi 180 pagine di fascicolo per festeggiare i vent’anni di vita della Società Storica per la Guerra Bianca. Indice del numero 21 RECENSIONI LIBRARIE Paolo Baccolo, Marco Balbi, Andrea Bianchi, Alberto Caselli Lapeschi, Roberto Scala LA DIFESA DELLE CITTÀ DALL’ARMA AEREA DURANTE LA PRIMA GUERRA MONDIALE. LA PROTEZIONE DEI CIVILI A MONZA E I RIFUGI PUBBLICI DI COMO ATTRAVERSO LA DOCUMENTAZIONE DEGLI ARCHIVI CIVICI Maria Antonietta Breda TEUFELSFELSEN. GLI ALPINI DELL’AOSTA E I LINZER ZWEIER A QUOTA 1776 DEL VRŠIČ Guido Alliney LA KAPELLENTHAL SOTTO IL VRŠIČSPITZ NELL’ALTA VALLE DELL’ISONZO Mitja Juren CORNO DI CAVENTO: ALLA SCOPERTA DELLE GALLERIE DI GUERRA Roberto Scala IL REPARTO PRIGIONIERI DI GUERRA DI PIZZIGHETTONE (CR) Gianfranco Gambarelli, Enzo Zanotti MONTE RITE, LA LINEA GIALLA E L’«INCOMPIUTA»: LA CASERMA DI COZZÈNE Antonella Fornari «MONTE GRAPPA TU SEI LA MIA PATRIA!». GENESI DI UNA CANZONE Paolo Volpato ANTONIO SALEMME: AN ARTIST REMEMBERS THE WHITE WAR a cura di Joseph Skrapits CRODA ROSSA, 15 AGOSTO 1915. IL GIORNO SENZA GLORIA DEL FENESTRELLE Damiano Leonetti IN MEMORIA DI CLELIO ZANELLO, MITRAGLIERE DELL’AOSTA DISPERSO SUL DENTE AUSTRIACO IL 17 OTTOBRE 1916 Santo De Dorigo, Amerigo Pedrotti IL 60° REGGIMENTO FANTERIA CONTRO IL «PANETTONE» NELL’AGOSTO 1915 Ezio Anzanello 1914-1915. IL DIARIO DI MARIA ELISA FOPPA DALLE DOLOMITI PROFUGA IN BOEMIA Paolo Giacomel COME ROVINARE UN PARADISO IN NOME DEL PARADISO Marco Balbi Per saperne di più
  3. AQUILE IN GUERRA - Vol.20 - 2012

    AQUILE IN GUERRA 20 - 2012

    € 15,00

    Indice del numero 20 RECENSIONI LIBRARIE Roberto Baccolo, Marco Balbi, Alberto Caselli Lapeschi, Giorgio Fontanive, Roberto Scala I SEGNI DELLA MEMORIA DEI CADUTI DELLA GRANDE GUERRA NEI COMUNI DEL PARCO AGRICOLO SUD MILANO. PARTE TERZA: CARPIANO Marco Balbi QUANDO DAL TESINO ALL'AGORDINO IMPERVERSÒ LA MORTE BIANCA. NOTE SULLE VALANGHE DEL 9 MARZO 1916 Santo De Dorigo «TROVERAI SCHELETRI DI ALPINI PRESSO IL FUCILE». GLI ALPINI DEL CIVIDALE ALL'ATTACCO Dl PLANINA SLEME Guido Alliney IL LIBRO VERDE Ezio Anzanello IL SERVIZIO POSTALE MILITARE ITALIANO NELLA GRANDE GUERRA Federico Vido COL DEI TOCCI: LA GUERRA CELATA NEL CUORE DI UNA SELVA DI ROCCE Antonella Fornari 1916-1917: UN MEDICO NAPOLETANO A CORTINA D'AMPEZZO Paolo Giacomel IL CINEMA IN GUERRA. LA SETTIMA ARTE AL SERVIZIO DELL'ESERCITO ITALIANO NEL PRIMO CONFLITTO MONDIALE Sarah Pesenti LE FERROVIE MILITARI NEL LUOGHI DELLA GUERRA BIANCA Giovanni Angilella Per saperne di più
  4. LA FAME DEI VINTI - Luigi Venturini

    LA FAME DEI VINTI

    € 16,50

    Prefazione di Giorgio Rochat. Presentazione di Pietro Nonis. Mentre settantamila soldati italiani dell'ARMIR marciavano verso i campi di prigionia sulle piste gelate del terribile inverno russo 1942-43, il tenente colonnello di pubblica sicurezza F. Celnokov inviava al maggior generale Petrov, capo della direzione per gli affari dei prigionieri di guerra della N.K.V.D., il seguente promemoria relativo alla regione di Voronez: "Sono arrivato al fronte per constatare quale caos incredibile regnasse sia nel campo per prigionieri n° 81 nella borgata di Chrenovoe, che nei posti di raccolta. I prigionieri di guerra venivano scortati dai reparti militari fino al campo n° 81 nella totale inosservanza delle più elementari norme di sgombero: erano stati costretti a percorrere a piedi duecento-trecento chilometri con una temperatura di 35° sotto zero senza ricevere alcun cibo per sette-otto giorni...". Negli anni si è parlato poco e distrattamente dei prigionieri di cui fa menzione il colonnello Celnokov. I racconti dei superstiti venivano ascoltati con sufficienza, pensando mentalmente "...poveretti stanno esagerando per farsi compatire...". Luigi Venturini, sfuggito miracolosamente all'inferno di Chrenovoe, racconta in questo diario del 1946, le sofferenze disumane che portarono sessantamila nostri prigionieri di guerra nelle fosse comuni dei campi di prigionia dell'Unione Sovietica. Per saperne di più
  5. IL COMBATTIMENTO DI PRADAMANO - Paolo Gaspari Alberto Pertoldi

    IL COMBATTIMENTO DI PRADAMANO

    € 14,50

    Quando in Addio alle armi Hemingway descrive la fucilazione nei pressi di un ponte, quello era il ponte di Pradamano. Un esempio di come dai racconti della memoria paesana, dagli indizi dei testi e degli archivi si possano ricostruiti avvenimenti e biografie di personaggi in una storia popolare rimasta al di fuori della storiografia ufficiale. Per saperne di più
  6. GUERRA E SOCIETA' NEL 1915 CALCINATO DURANTE LA MOBILITAZIONE IL CASO DELLA BRIGATA SASSARI  - Mauro Pellegrini

    GUERRA E SOCIETA' NEL 1915 CALCINATO DURANTE LA MOBILITAZIONE IL CASO DELLA BRIGATA SASSARI

    € 18,00

    Le vicende della Brigata Sassari, il reparto più decorato del Regio Esercito durante la Grande Guerra, si incrociarono con quelle della comunità calcinatese poco dopo la sua costituzione avvenuta nel febbraio 1915 a Tempio Pausania e Sinnai. La Sassari venne infatti stanziata a Calcinato, nel Bresciano, all'interno della zona di radunata e schieramento del XIII corpo d'armata, dal primo giugno al 20 luglio 1915. Qui completò l'addestramento in vista dell'impiego bellico che sarebbe poi avvenuto a partire dal 24 luglio sul fronte del Carso. Le gloriose gesta compiute nel conflitto e la tipicità regionale della Sassari rappresentano ancora oggi rilevanti spunti di ricerca per la storiografia militare e per quella sulle tradizioni e vicende socio-politiche dell'autonomismo sardo. Per saperne di più

Articoli da 7 a 12 di 38 totali

per pagina
Pagina:
  1. 1
  2. 2
  3. 3
  4. 4
  5. 5

Lista  Griglia 

Imposta ordine ascendente
'); }); var count = 0; function onloadCallback() { jQuery('.g-recaptcha-form button,input[type="button"],input[type="submit"]').each(function() { count++; var object = jQuery(this); var currentId = "newsletter"+"-"+count.toString(); object.attr("id", currentId); grecaptcha.render(object.attr("id"), { "sitekey" : "6LeOhk0UAAAAACEU8fhHgz-hYMIP_7URjM_FLuPq", "callback" : function(token) { object.parents('form').find(".g-recaptcha").val(token); object.parents('form').submit(); } }); }); }