Il tuo Carrello è vuoto.

Skip to Main Content »

Corpi d'arma

Articoli da 1 a 6 di 45 totali

per pagina
Pagina:
  1. 1
  2. 2
  3. 3
  4. 4
  5. 5

Lista  Griglia 

Imposta ordine ascendente
  1. GINO MONTIPÒ IL “FILIBUSTIERE DEL CARNARO” - Marco Montipò

    GINO MONTIPÒ IL “FILIBUSTIERE DEL CARNARO”

    € 15,00

    Nella Grande Storia della Marina militare nella Grande Guerra troneggiano i personaggi Gabriele D’Annunzio, Costanzo Ciano e Luigi Rizzo, ma ci furono personaggi di umile provenienza sociale che dimostrarono altrettanto valore e coraggio.

    Fu D’Annunzio a chiamare un marinaio modenese il “filibustiere del Carnaro” perché più volte salvò la situazione. L’impresa compiuta nella notte sull’11 febbraio 1918 a Buccari è vista con gli occhi di un marinaio modenese arruolatosi a 17 anni: un racconto semplice e scorrevole che percorre l'intera vicenda dei MAS.

    Per saperne di più
  2. LA SARDEGNA NELLA GRANDE GUERRA

    LA SARDEGNA NELLA GRANDE GUERRA

    € 49,00

    È nota la fondamentale importanza che la Grande Guerra ha avuto nella storia della Sardegna contemporanea, in primo luogo per il grande tributo di sangue e di mobilitati offerto dall’Isola alla causa nazionale: sui 870.000 abitanti che annoverava allora l’Isola, i mobilitati furono 98.142, ossia il 12% circa della popolazione complessiva, mentre i caduti e i dispersi furono circa 18.000, oltre il 17% dei richiamati e il 2% dell’intera popolazione.

    Al di là del grande tributo di sangue, non meno significative furono le conseguenze politiche, culturali e identitarie che la Grande Guerra determinò nella coscienza collettiva del popolo sardo. Il dopoguerra, anche in virtù delle gesta eroiche dei suoi soldati, in particolare dei fanti della Brigata Sassari, segnò in modo irreversibile la coscienza identitaria sarda. La partecipazione alla guerra aveva consolidato la maturazione di una profonda coscienza autonomistica nei confronti dello Stato centralizzato, che si era comportato nei confronti della Sardegna come colonizzatore. Tale coscienza, che il ventennio fascista non riuscì a scalfire, rivive nello Stato repubblicano come patrimonio condiviso di tutte le forze politiche. La coscienza autonomistica maturata nella Grande Guerra dalle masse contadine che avevano partecipato al conflitto costituisce il filo rosso della storia della Sardegna contemporanea, nel cui alveo la cultura identitaria e la politica regionale continuano a muoversi ancora oggi.

    Per saperne di più
  3. LA CHAMPAGNE ITALIANA - Arditi e Curzio Malaparte in Francia

    LA CHAMPAGNE ITALIANA

    € 29,00

    Durante la Prima guerra mondiale 5.000 italiani caddero in Francia e furono sepolti a Bligny. Con questo libro si raccontano le imprese dei reparti d’assalto e delle brigate del Corpo d’armata Albricci.

    Tra i personaggi di spicco c’è anche Curzio Malaparte, ventunenne, ma già veterano, comandante di un reparto di lanciafiamme d’assalto, la cui vicenda s’intreccia con quelle del colonello Giuseppe Bassi, il “fondatore” dei reparti d’assalto, di Peppino e Ricciotti Garibaldi, di Ettore Guasco e di centinaia di valorosi decorati per imprese temerarie.

    Per saperne di più
  4. AQUILE IN GUERRA 27- 2019

    AQUILE IN GUERRA 27- 2019

    € 20,00

    Aquile in Guerra è la rassegna di studi della Società Storica per la Guerra Bianca. Una rivista specializzata per appassionati e studiosi della Grande Guerra ad alta quota. Gli scrittori di questa rivista sono i maggiori studiosi italiani di Prima Guerra Mondiale.

    Tra gli interventi:

    NOTE SUL DATABASE DEI CADUTI ITALIANI E SUI CIMITERI DI GUERRA IN VALLE VANOI Santo De Dorigo
    «INFAME FLAGELLO». LE ISCRIZIONI DELLA CHIESA DI SANT’ANDREA A SVINO Guido Alliney
    I PRIGIONIERI DEL RAVELNIK Mitja Juren
    ITALO GARIBOLDI: DALLA GRANDE GUERRA AL DON, LA CARRIERA DI UN GENERALE ITALIANO Stefano Rossi
    L’ARCHIVIO FOTOGRAFICO DELLA GRANDE GUERRA DI ITALO GARIBOLDI a cura di Giorgio Fontana
    SEGNARE LA VIA. LA TOPONOMASTICA E LA GUERRA BIANCA Marco Balbi
    31 OTTOBRE 1918: LA PRESA DI CISMON Andrea Bianchi
    OTTOBRE 1917: CAPORETTO NELLE TESTIMONIANZE FRANCO-INGLESI Alberto Caselli Lapeschi
    PROCESSI NELLA GRANDE GUERRA Ezio Anzanello
    ALLA RICERCA DEL «SACRO CUORE». CELESTINO BES E IL MONUMENTO PERDUTO Guido Alliney, Mitja Juren
    UN REDUCE DI DUECENTO ANNI Gian Luigi Rinaldi
    STORIA DI UNA FAMIGLIA TRIESTINA DURANTE LA GRANDE GUERRA NEI RICORDI DI UN NIPOTE Ugo Dobner
    DAL COMÉLICO ALL’ISONZO. LA SPALLATA DEL 70° FANTERIA Damiano Leonetti
    IL CENTENARIO SUI QUOTIDIANI ITALIANI. BREVE RASSEGNA STAMPA DEL 4 NOVEMBRE 2018 Paolo Volpato
    FRANCESCO BARACCA: L’UOMO OLTRE IL MITO (LA STORIA E I LUOGHI DEL RICORDO) Angelo Nataloni e Mauro Antonellini
    1917-1918: SOLDATI FRANCESI IN ITALIA Paolo Giacomel
    AI PIANI DI LAVAREDO CON IL CAPORALMAGGIORE FRANCESCO BERNARDI Antonella Fornari
    RICORDIAMO EDO ZAGONEL (1930 - 2019 Marco Balbi

    Per saperne di più
  5. LA RESISTENZA ETIOPICA NEL LASTA - Gabriele Zorzetto

    LA RESISTENZA ETIOPICA NEL LASTA

    € 15,00

    Nellʼagosto 1937, in diverse località dellʼEtiopia le popolazioni, spesso guidate dai loro signori feudali, presero le armi contro gli italiani. Nella regione del Lasta, ai confini con lʼEritrea, il Degiacc Hailu Chebbede si mise a capo di una rivolta che minacciò lʼorganizzazione del neonato impero italiano. Questa ricerca, condotta sulla base di documenti inediti mette a fuoco una vicenda che ebbe notevoli ripercussioni politiche e militari. Per saperne di più
  6. LA BATTAGLIA DI VITTORIO VENETO - Ezio Tormena

    LA BATTAGLIA DI VITTORIO VENETO

    € 18,00

    La Battaglia di Vittorio Veneto fu un insieme di combattimenti frazionati che segnarono la fine dell’impero austro-ungarico e la vittoria dell’esercito italiano. La descrizione dei combattimenti è stata ripresa solo da pochi anni e ha reso obsolete molte ricostruzioni degli anni 30. A cent’anni da quei fatti questo libro approfondisce l’accaduto utilizzando foto da un archivio di un appassionato collezionista, mappe militari del Museo della storia militare di Budapest e testimonianze inedite di soldati che combatterono in quei giorni. Un capitolo è infine dedicato ai 300 decorati al valor militare. Per saperne di più

Articoli da 1 a 6 di 45 totali

per pagina
Pagina:
  1. 1
  2. 2
  3. 3
  4. 4
  5. 5

Lista  Griglia 

Imposta ordine ascendente