Il tuo Carrello è vuoto.

Skip to Main Content »

Corpi d'arma

Articoli da 1 a 6 di 27 totali

per pagina
Pagina:
  1. 1
  2. 2
  3. 3
  4. 4
  5. 5

Lista  Griglia 

Imposta ordine ascendente
  1. I FANTI DEL LITORALE AUSTRIACO SUL FRONTE ORIENTALE 1914-1918 - Roberto Todero

    I FANTI DEL LITORALE AUSTRIACO SUL FRONTE ORIENTALE 1914-1918

    € 16,00

    Nel 1914 iniziò quella guerra mondiale di cui Walter Schwarz scrisse: “l’esercito austro-ungarico, partì verso la sua ultima guerra e non tornò mai più indietro: non ci fu più alcuna patria”. Parole amare che illustrano il destino dei reduci dell’esercito imperiale, imprigionati, mal accolti nelle nuove piccole patrie nazionali, costretti a celare il proprio passato militare per tornare a vivere in un mondo nuovo, diverso, privo di tutte quelle connotazioni che magistralmente Claudio Magris riassume nella sua opera Il mito absburgico: “il disincanto è necessario per far balenare un incanto autentico, non retorico né posticcio”, e questo è quanto si propone Roberto Todero in questo volume tutto dedicato alle esperienze di guerra dell’imperiale e regio reggimento di fanteria del Litorale e della Carniola Freiherr von Waldstätten Nr. 97 e di altre unità ancora, raccontate con le parole di chi c’era. Per saperne di più
  2. Claudia De Marco - IL MITO DEGLI ALPINI

    IL MITO DEGLI ALPINI

    € 15,00

    Presentazione di Cesare Di Dato, Prefazione di Mario Isnenghi Il mito degli Alpini si è concretizzato con lo scorrere del tempo come uno dei miti fondanti dell'Italia unita. Dalla conquista del Montenero ai massacri dell'Ortigara, si identificano i luoghi, le circostanze e i personaggi del costituirsi della vera e propria epopea degli Alpini. In questo viaggio della e nella memoria l'Alpino-tipo si concretizza e si racconta non come un qualunque contadino-soldato pieno di disciplina, passività e rassegnazione, anzi un buon montanaro e un buon alpino sono pieni di intraprendenza, sanno arrangiarsi in qualunque circostanza, sono dei cento-mestieri allevati dalla vita ad affrontare le situazioni e a cavarsela. Questi risvolti comportamentali danno origine a tutta un'aneddotica, un colore e anche a una letteratura che mostra come si alimenti il mito che intanto vien formandosi di questo soldato e uomo del popolo in divisa, fante, ma fante con la penna assolutamente speciale e con una sua pronunciata identità. Essi funzionano da sfogo e valvole di sicurezza, nella quotidianità colorita di una cronaca fitta di fiaschi di vino e di muli, salva però sempre l'adesione profonda a un mondo intimamente rispettoso dell'ordine e delle gerarchie 'naturali'. Espressione di una disciplina sociale diversa e civilmente superiore rispetto alla disciplina cieca imposta d'autorità sui piazzali delle caserme, ma soprattutto al rinnovamento di un patto della memoria, degli affetti: un inno alla giovinezza e all'ingenuità perduta per sempre nella morsa della Grande Guerra. Per saperne di più
  3. Gianni Oliva, Alpini in copertina, Gaspari, 2014

    ALPINI IN COPERTINA

    € 24,00

    La storia degli Alpini e le tavole della "Domenica del Corriere" sembrano fatte apposta per integrarsi l'una nelle altre. Le tavole di Achille Beltrame, disegnatore unico della "Domenica del Corriere" per quarant'anni, e quelle successive di Walter Molino, hanno contribuito a veicolare nel Paese l'immagine positiva degli Alpini: l'Alpino è un "eroe" non per il gesto improbabile di lanciare la stampella contro il nemico (come il mutilato Enrico Toti), ma per la quotidianità della sua azione, per la resistenza di montanaro con la quale mantiene o conquista posizioni al limite del cielo, per il valore e l'ardimento richieste dalle scalate o dal movimento con gli sci. La ritirata nella sacca del Don, con la lunga teoria di uomini scuri che si muovono a fatica nel gelo, decimati dal freddo, dagli stenti e dal fuoco dell'Armata Rossa, trasforma però la sconfitta in epopea.

    Per saperne di più
  4. Damiano Leonetti, Alpini alla sbarra, Gaspari, 2014

    ALPINI ALLA SBARRA

    € 18,00

    Come fu possibile che degli alpini piemontesi passassero per codardi? Un processo agli alpini nell’estate del 1915, finora occultato per non incrinare un mito, scoperto nei faldoni dell’archivio dello Stato Maggiore dell’Esercito. Gli alpini piemontesi del Fenestrelle davanti al Tribunale Straordinario di Guerra nelle Dolomiti, convocato da Luca Montuori e presieduto da Giacinto Ferrero, i generali sulla cui durezza ha scritto Emilio Lussu; come Lussu descrive solo l’accaduto, l’Autore rivisita la vicenda militare e la storia degli alpini condannati con la testimonianza diretta della figlia di uno di loro.

    Per saperne di più
  5. AQUILE IN GUERRA - Vol.21 - 2013

    AQUILE IN GUERRA - Vol.21 - 2013

    € 20,00

    Numero speciale di Aquile in guerra: quasi 180 pagine di fascicolo per festeggiare i vent’anni di vita della Società Storica per la Guerra Bianca. Indice del numero 21 RECENSIONI LIBRARIE Paolo Baccolo, Marco Balbi, Andrea Bianchi, Alberto Caselli Lapeschi, Roberto Scala LA DIFESA DELLE CITTÀ DALL’ARMA AEREA DURANTE LA PRIMA GUERRA MONDIALE. LA PROTEZIONE DEI CIVILI A MONZA E I RIFUGI PUBBLICI DI COMO ATTRAVERSO LA DOCUMENTAZIONE DEGLI ARCHIVI CIVICI Maria Antonietta Breda TEUFELSFELSEN. GLI ALPINI DELL’AOSTA E I LINZER ZWEIER A QUOTA 1776 DEL VRŠIČ Guido Alliney LA KAPELLENTHAL SOTTO IL VRŠIČSPITZ NELL’ALTA VALLE DELL’ISONZO Mitja Juren CORNO DI CAVENTO: ALLA SCOPERTA DELLE GALLERIE DI GUERRA Roberto Scala IL REPARTO PRIGIONIERI DI GUERRA DI PIZZIGHETTONE (CR) Gianfranco Gambarelli, Enzo Zanotti MONTE RITE, LA LINEA GIALLA E L’«INCOMPIUTA»: LA CASERMA DI COZZÈNE Antonella Fornari «MONTE GRAPPA TU SEI LA MIA PATRIA!». GENESI DI UNA CANZONE Paolo Volpato ANTONIO SALEMME: AN ARTIST REMEMBERS THE WHITE WAR a cura di Joseph Skrapits CRODA ROSSA, 15 AGOSTO 1915. IL GIORNO SENZA GLORIA DEL FENESTRELLE Damiano Leonetti IN MEMORIA DI CLELIO ZANELLO, MITRAGLIERE DELL’AOSTA DISPERSO SUL DENTE AUSTRIACO IL 17 OTTOBRE 1916 Santo De Dorigo, Amerigo Pedrotti IL 60° REGGIMENTO FANTERIA CONTRO IL «PANETTONE» NELL’AGOSTO 1915 Ezio Anzanello 1914-1915. IL DIARIO DI MARIA ELISA FOPPA DALLE DOLOMITI PROFUGA IN BOEMIA Paolo Giacomel COME ROVINARE UN PARADISO IN NOME DEL PARADISO Marco Balbi Per saperne di più
  6. AQUILE IN GUERRA - Vol.20 - 2012

    AQUILE IN GUERRA - Vol.20 - 2012

    € 15,00

    Indice del numero 20 RECENSIONI LIBRARIE Roberto Baccolo, Marco Balbi, Alberto Caselli Lapeschi, Giorgio Fontanive, Roberto Scala I SEGNI DELLA MEMORIA DEI CADUTI DELLA GRANDE GUERRA NEI COMUNI DEL PARCO AGRICOLO SUD MILANO. PARTE TERZA: CARPIANO Marco Balbi QUANDO DAL TESINO ALL'AGORDINO IMPERVERSÒ LA MORTE BIANCA. NOTE SULLE VALANGHE DEL 9 MARZO 1916 Santo De Dorigo «TROVERAI SCHELETRI DI ALPINI PRESSO IL FUCILE». GLI ALPINI DEL CIVIDALE ALL'ATTACCO Dl PLANINA SLEME Guido Alliney IL LIBRO VERDE Ezio Anzanello IL SERVIZIO POSTALE MILITARE ITALIANO NELLA GRANDE GUERRA Federico Vido COL DEI TOCCI: LA GUERRA CELATA NEL CUORE DI UNA SELVA DI ROCCE Antonella Fornari 1916-1917: UN MEDICO NAPOLETANO A CORTINA D'AMPEZZO Paolo Giacomel IL CINEMA IN GUERRA. LA SETTIMA ARTE AL SERVIZIO DELL'ESERCITO ITALIANO NEL PRIMO CONFLITTO MONDIALE Sarah Pesenti LE FERROVIE MILITARI NEL LUOGHI DELLA GUERRA BIANCA Giovanni Angilella Per saperne di più

Articoli da 1 a 6 di 27 totali

per pagina
Pagina:
  1. 1
  2. 2
  3. 3
  4. 4
  5. 5

Lista  Griglia 

Imposta ordine ascendente