Il tuo Carrello è vuoto.

Skip to Main Content »

Corpi d'arma

Articoli da 1 a 6 di 37 totali

per pagina
Pagina:
  1. 1
  2. 2
  3. 3
  4. 4
  5. 5

Lista  Griglia 

Imposta ordine ascendente
  1. Lorenzo Cadeddu - LA SASSARI A MONTE ZEBIO, La decimazione nella brigata Sassari da Un anno sull’Altipiano a realtà storica

    LA SASSARI A MONTE ZEBIO

    € 10,00

    Un anno sull’Altipiano di Emilio Lussu è il libro di guerra più letto nelle scuole italiane e Uomini contro di Francesco Rosi è uno dei film più crudi sulla Grande Guerra: nessuno dei due racconta tuttavia il momento cruciale della decimazione avvenuta sullo Zebio.

    Partendo dai carteggi, dall’inchiesta e dal processo, l’autore racconta ciò che effettivamente accadde e chi furono gli attori storici di quel 10 giugno 1917 sull’Altopiano di Asiago.

    Per saperne di più
  2. GUIDO BERGAMO L’EROE NASCOSTO - L’etica dell’alpino più decorato della Grande Guerra

    GUIDO BERGAMO L’EROE NASCOSTO

    € 17,50

    Le imprese militari e civili di questo ventiquattrenne studente, capitano (per merito) del battaglione , composto da friulani e veneti, sono raccontate anche con un enorme apparato di foto, mappe e schizzi. Guido Bergamo, di Montebelluna (Treviso), repubblicano, interventista democratico, studente di medicina, è, con le sue 4 medaglie d’argento e 4 croci al valor militare, l’alpino più decorato. Fu uno dei designati al trasporto a spalla del Soldato Ignoto all’Altare della patria nel 1921. Fondatore di leghe contadine e di cooperative, leader dei repubblicani sociali del trevigiano, medico dei poveri. Nel 1926, dopo l’esilio e la forzata rinuncia alla politica, divenne un luminare della ricerca sulle patologie polmonari e tisiche e morì proprio in seguito alle dosi di radium assorbito nelle sue ricerche. Per saperne di più
  3. I FANTI DEL LITORALE AUSTRIACO SUL FRONTE ORIENTALE 1914-1918 - Roberto Todero

    I FANTI DEL LITORALE AUSTRIACO SUL FRONTE ORIENTALE 1914-1918

    € 16,00

    Nel 1914 iniziò quella guerra mondiale di cui Walter Schwarz scrisse: “l’esercito austro-ungarico, partì verso la sua ultima guerra e non tornò mai più indietro: non ci fu più alcuna patria”. Parole amare che illustrano il destino dei reduci dell’esercito imperiale, imprigionati, mal accolti nelle nuove piccole patrie nazionali, costretti a celare il proprio passato militare per tornare a vivere in un mondo nuovo, diverso, privo di tutte quelle connotazioni che magistralmente Claudio Magris riassume nella sua opera Il mito absburgico: “il disincanto è necessario per far balenare un incanto autentico, non retorico né posticcio”, e questo è quanto si propone Roberto Todero in questo volume tutto dedicato alle esperienze di guerra dell’imperiale e regio reggimento di fanteria del Litorale e della Carniola Freiherr von Waldstätten Nr. 97 e di altre unità ancora, raccontate con le parole di chi c’era. Per saperne di più
  4. Claudia De Marco - IL MITO DEGLI ALPINI

    IL MITO DEGLI ALPINI

    € 15,00

    Presentazione di Cesare Di Dato, Prefazione di Mario Isnenghi Il mito degli Alpini si è concretizzato con lo scorrere del tempo come uno dei miti fondanti dell'Italia unita. Dalla conquista del Montenero ai massacri dell'Ortigara, si identificano i luoghi, le circostanze e i personaggi del costituirsi della vera e propria epopea degli Alpini. In questo viaggio della e nella memoria l'Alpino-tipo si concretizza e si racconta non come un qualunque contadino-soldato pieno di disciplina, passività e rassegnazione, anzi un buon montanaro e un buon alpino sono pieni di intraprendenza, sanno arrangiarsi in qualunque circostanza, sono dei cento-mestieri allevati dalla vita ad affrontare le situazioni e a cavarsela. Questi risvolti comportamentali danno origine a tutta un'aneddotica, un colore e anche a una letteratura che mostra come si alimenti il mito che intanto vien formandosi di questo soldato e uomo del popolo in divisa, fante, ma fante con la penna assolutamente speciale e con una sua pronunciata identità. Essi funzionano da sfogo e valvole di sicurezza, nella quotidianità colorita di una cronaca fitta di fiaschi di vino e di muli, salva però sempre l'adesione profonda a un mondo intimamente rispettoso dell'ordine e delle gerarchie 'naturali'. Espressione di una disciplina sociale diversa e civilmente superiore rispetto alla disciplina cieca imposta d'autorità sui piazzali delle caserme, ma soprattutto al rinnovamento di un patto della memoria, degli affetti: un inno alla giovinezza e all'ingenuità perduta per sempre nella morsa della Grande Guerra. Per saperne di più
  5. Gianni Oliva, Alpini in copertina, Gaspari, 2014

    ALPINI IN COPERTINA

    € 24,00

    La storia degli Alpini e le tavole della "Domenica del Corriere" sembrano fatte apposta per integrarsi l'una nelle altre. Le tavole di Achille Beltrame, disegnatore unico della "Domenica del Corriere" per quarant'anni, e quelle successive di Walter Molino, hanno contribuito a veicolare nel Paese l'immagine positiva degli Alpini: l'Alpino è un "eroe" non per il gesto improbabile di lanciare la stampella contro il nemico (come il mutilato Enrico Toti), ma per la quotidianità della sua azione, per la resistenza di montanaro con la quale mantiene o conquista posizioni al limite del cielo, per il valore e l'ardimento richieste dalle scalate o dal movimento con gli sci. La ritirata nella sacca del Don, con la lunga teoria di uomini scuri che si muovono a fatica nel gelo, decimati dal freddo, dagli stenti e dal fuoco dell'Armata Rossa, trasforma però la sconfitta in epopea.

    Per saperne di più
  6. Damiano Leonetti, Alpini alla sbarra, Gaspari, 2014

    ALPINI ALLA SBARRA

    € 18,00

    Come fu possibile che degli alpini piemontesi passassero per codardi? Un processo agli alpini nell’estate del 1915, finora occultato per non incrinare un mito, scoperto nei faldoni dell’archivio dello Stato Maggiore dell’Esercito. Gli alpini piemontesi del Fenestrelle davanti al Tribunale Straordinario di Guerra nelle Dolomiti, convocato da Luca Montuori e presieduto da Giacinto Ferrero, i generali sulla cui durezza ha scritto Emilio Lussu; come Lussu descrive solo l’accaduto, l’Autore rivisita la vicenda militare e la storia degli alpini condannati con la testimonianza diretta della figlia di uno di loro.

    Per saperne di più

Articoli da 1 a 6 di 37 totali

per pagina
Pagina:
  1. 1
  2. 2
  3. 3
  4. 4
  5. 5

Lista  Griglia 

Imposta ordine ascendente
'); }); var count = 0; function onloadCallback() { jQuery('.g-recaptcha-form button,input[type="button"],input[type="submit"]').each(function() { count++; var object = jQuery(this); var currentId = "newsletter"+"-"+count.toString(); object.attr("id", currentId); grecaptcha.render(object.attr("id"), { "sitekey" : "6LeOhk0UAAAAACEU8fhHgz-hYMIP_7URjM_FLuPq", "callback" : function(token) { object.parents('form').find(".g-recaptcha").val(token); object.parents('form').submit(); } }); }); }