Il tuo Carrello è vuoto.

Skip to Main Content »

Iscriviti ai Feed RSS

Grande Guerra

Articoli da 1 a 6 di 16 totali

per pagina
Pagina:
  1. 1
  2. 2
  3. 3

Lista  Griglia 

Imposta ordine ascendente
  1. LA MOBILITAZIONE FEMMINILE NELLA GRANDE GUERRA - Le crocerossine e le dottoresse

    LA MOBILITAZIONE FEMMINILE NELLA GRANDE GUERRA Vol.2

    € 35,00

    In guerra le donne erano sempre state solo vittime.

    Nella Grande Guerra le donne furono indispensabili alla vittoria di quella che era considerata l’ultima delle guerra per l’unità nazionale. Il racconto delle crocerossine e delle dottoresse si svolge nel momento culminante del protagonismo femminile che aprì la via all’inserimento delle donne nella vita dello Stato ed è testimoniato dal loro eroismo: 54 medaglie d’argento e 190 di bronzo e una trentina di croci al merito. Ma questo ingresso delle donne nell’istituzioni ancor oggi non figura nei manuali scolastici a testimonianza di una storiografia che non ha saputo riannodare la popolazione con la sua storia.

    Presentazione del volume CRI Como

    Per saperne di più
  2. LA MOBILITAZIONE FEMMINILE NELLA GRANDE GUERRA - Vol.1

    LA MOBILITAZIONE FEMMINILE NELLA GRANDE GUERRA - Vol.1

    € 24,50

    Un volume riccamente illustrato sul protagonismo e sulla genesi dell’emancipazione femminile. La guerra accelerò il processo di inserimento delle donne negli uffici e nelle fabbriche, specializzandole in molte professioni. Suore, nobildonne, ragazze e madri, operaie e impiegate di tutte le regioni lavorarono con sacrificio in una guerra che non era più solo d’eserciti, ma di popolo. La guerra che diede il senso d’identità agli italiani. L’unico volume che racconta con centinaia di immagini e foto la guerra delle donne che entrarono in massa finalmente nella vita sociale ed economica dello Stato. Per saperne di più
  3. ACCANTO AGLI EROI - Elena d'Aosta Vol.3 1917-1919

    ACCANTO AGLI EROI - Vol.3

    € 22,00

    Il racconto delle imprese e delle avventure delle crocerossine nell’ultimo anno di guerra – da Caporetto alla battaglia del Solstizio, dalla battaglia di Vittorio Veneto fino all’occupazione dei territori irredenti – attraverso i diari delle infermiere. Un racconto che è come la sceneggiatura di un film, con centinaia di foto inedite, di biografie e con le tabelle della localizzazione di tutti gli ospedali e ospedaletti da campo del fronte. Per saperne di più
  4. ACCANTO AGLI EROI - Elena d'Aosta Vol.2 1916-1917

    ACCANTO AGLI EROI - Vol.2

    € 29,00

    L’epica delle infermiere volontarie al fronte. Hélène d’Orléans e le infermiere volontarie furono l’emblema del protagonismo femminile della Grande Guerra. Capaci, determinate e altruiste svolsero un ruolo fondamentale nell’assistenza al milione e mezzo di feriti. Il diario della duchessa d’Aosta, integrato con le biografie e i diari dei medici e delle crocerossine è uno strumento essenziale per conoscere il processo con cui l’identità italiana e quella femminile iniziarono ad affermarsi nella società. Per saperne di più
  5. Elena d'Aosta - ACCANTO AGLI EROI Diario della duchessa d’Aosta I. maggio 1915 - giugno 1916

    ACCANTO AGLI EROI - Vol.1

    € 29,00

    Hélène d’Orléans e le infermiere volontarie furono l’emblema del protagonismo femminile nella Grande Guerra. Capaci, determinate e altruiste svolsero un ruolo fondamentale nell’assistenza ad un milione e mezzo di feriti. Il diario della duchessa d’Aosta, integrato con le biografie e i diari dei medici e delle crocerossine è uno strumento essenziale per conoscere il processo con cui l’identità italiana e quella femminile iniziarono ad affermarsi nella società. Per saperne di più
  6. PRIGIONIERA VOLONTARIA, Il diario di una crocerossina dopo Caporetto - Paola di Colloredo Mels

    PRIGIONIERA VOLONTARIA

    € 18,00

    A ventitré anni Paola di Colloredo Mels è crocerossina nell'ospedale di Toppo Wasserman dove la madre Costanza era ispettrice udinese della Croce Rossa Italiana. Quando con Caporetto gli ospedali intorno a Udine furono svuotati, rimasero circa 500 malati e feriti intrasportabili, Costanza e Paola decisero di rimanere ad assisterli perché la gran parte dei medici e infermieri erano fuggiti. Portando cibo e medicine, a spese proprie, ai circa 2.000 ricoverati abbandonati nell'ospedale del Seminario nei giorni della ritirata e dell'occupazione, Costanza e Paola salvarono la vita ad alcune centinaia di soldati. Il diario racconta la loro coraggiosa volontà di rimanere a Udine per dare un significato profondo e concreto al proprio senso di responsabilità e di dovere, al di là dell'interesse personale. Per saperne di più

Articoli da 1 a 6 di 16 totali

per pagina
Pagina:
  1. 1
  2. 2
  3. 3

Lista  Griglia 

Imposta ordine ascendente