Il tuo Carrello è vuoto.

Skip to Main Content »

Iscriviti ai Feed RSS

Grande Guerra

Articoli da 1 a 6 di 239 totali

per pagina
Pagina:
  1. 1
  2. 2
  3. 3
  4. 4
  5. 5

Lista  Griglia 

Imposta ordine ascendente
  1. Paolo Gaspari - PRETI IN BATTAGLIA

    PRETI IN BATTAGLIA

    € 29,00

    Già nell’estate-autunno del 1915 i cappellani non aspettavano solo l’arrivo dei soldati nei posti di medicazione, ma andavano a confortare e a recuperare i feriti sul campo di battaglia, avvicinandosi sempre più alla linea di fuoco, lì dove serviva il loro soccorso, l’incitamento ai barellieri, l’organizzazione dello sgombero. Molti cappellani escono di notte, o di giorno fidando dell’abito talare o della croce cucita sulla divisa, a recuperare i corpi per darne sepoltura. Ma quella dei feriti che invocano soccorso oltre i reticolati e che muoiono senza nessuno vicino è per molti sacerdoti una cosa insopportabile. Ed escono dalle trincee. Seguono in coda le ondate d’assalto per poter subito raccogliere i feriti, e salvarli, e assistere i morenti, e salvarli. Sono giovani che hanno ancora l’ingenuità della gente semplice. Sono lì, abbandonati nella terra di nessuno, assetati, invocanti la mamma. Ecco allora che i cappellani escono dai ripari e di propria volontà per rispettare un vincolo morale, un’etica basata sul desiderio di non deludere chi si attende qualcosa da te, rischiano la vita spesso solo per tenere la mano ai feriti e tranquillizzarli. Eccoli correre tra gli scoppi delle granate. Nessuno l’ha loro ordinato. Anzi il loro posto canonico era il posto di medicazione o l’ospedaletto da campo, abbastanza lontano e sicuro. Il loro coraggio è eroismo puro, perché non raccontarlo? Se non lo si racconta è come se il loro sacrificio non sia mai esistito. Per saperne di più
  2. ASPETTI DELLA CONDIZIONE FEMMINILE NELLA PRIMA GUERRA MONDIALE

    ASPETTI DELLA CONDIZIONE FEMMINILE NELLA PRIMA GUERRA MONDIALE

    € 14,50

    Gli studenti e gli insegnanti di una scuola si cimentano nella ricerca storica per commemorare in modo degno il centenario di una guerra che segnò il protagonismo femminile, con risultati sorprendenti. Per saperne di più
  3. Angelo Rigo - MEL E I COMUNI DELLA SINISTRA PIAVE DOPO CAPORETTO

    MEL E I COMUNI DELLA SINISTRA PIAVE DOPO CAPORETTO

    € 18,00

    Storie di soldati, di prigionieri e di intere famiglie travolte da una guerra lunga e incomprensibile. Attraverso lettere e documenti d’archivio seguiamo passo passo le vicende personali di questi protagonisti spesso dimenticati. Ricostruiamo un mondo fatto di sofferenza e dolore, di nostalgia e coraggio. Un mondo sorretto dall’incrollabile speranza che il conflitto finisca presto per poter tornare dalla prima linea o dalla prigionia e, finalmente a casa, riabbracciare bambini e spose. È questo il racconto della quotidianità sconvolta dalla guerra, nel fatidico ’15-’18, a Morgano. Completano il volume oltre 600 schede di soldati. Per saperne di più
  4. Angelo Rigo - Morgano e Badoere nella Grande Guerra: donne, popolo e soldati

    MORGANO E BADOERE NELLA GRANDE GUERRA: DONNE, POPOLO E SOLDATI

    € 18,00

    Storie di soldati, di prigionieri e di intere famiglie travolte da una guerra lunga e incomprensibile. Attraverso lettere e documenti d’archivio seguiamo passo passo le vicende personali di questi protagonisti spesso dimenticati. Ricostruiamo un mondo fatto di sofferenza e dolore, di nostalgia e coraggio. Un mondo sorretto dall’incrollabile speranza che il conflitto finisca presto per poter tornare dalla prima linea o dalla prigionia e, finalmente a casa, riabbracciare bambini e spose. È questo il racconto della quotidianità sconvolta dalla guerra, nel fatidico ’15-’18, a Morgano. Completano il volume oltre 600 schede di soldati. Per saperne di più
  5. Fabio Bortoluzzi - Vedelago, i ragazzi '99 e le retrovie del Piave

    VEDELAGO, I RAGAZZI DEL '99 E LE RETROVIE DEL PIAVE

    € 16,50

    Questo studio descrive la Prima Guerra Mondiale vista dai documenti dell’archivio storico di un comune di retrovia. Essa racconta una guerra diversa da quella che, basandosi sulle vicende militari, si è sedimentata nella memoria collettiva grazie ai racconti ufficiali, spesso cancellando o sovrapponendosi alle memorie di famiglia. Le trincee, le armi, i fanti e gli alpini restano sullo sfondo, lasciando in primo piano una guerra che dimostra i suoi effetti nelle vite dei civili, dei bambini, delle donne, degli anziani, delle vedove, dei famigliari dei caduti, dei feriti e dei prigionieri. Per saperne di più
  6. Francesca Poggetti - Altivole e la Grande Guerra

    ALTIVOLE E LA GRANDE GUERRA

    € 14,80

    Le vicende della Grande Guerra narrate dalla prospettiva della comunità di Altivole, dall’arrivo delle prime truppe nell’aprile 1915 all’ultimo viaggio delle salme dei caduti verso l’ossario del Montello. La documentazione dell’archivio comunale di Altivole restituisce un quadro vivido delle istanze della popolazione civile, in un territorio di retrovia sede di truppe dell’esercito italiano di passaggio per il fronte. Con la disfatta di Caporetto il territorio del Comune diventa rifugio provvisorio per novecento profughi dalle terre invase, alloggio delle truppe inglesi e francesi giunte a sostegno dell’esercito italiano, sede di tre ospedali da campo, terra di sepoltura per i caduti della battaglia del Solstizio. Per saperne di più

Articoli da 1 a 6 di 239 totali

per pagina
Pagina:
  1. 1
  2. 2
  3. 3
  4. 4
  5. 5

Lista  Griglia 

Imposta ordine ascendente