GIUDIZIO UMANO E GIUSTIZIA DIVINA

Una lettura storica della “Commedia” di Dante

Paolo Cammarosano

ISBN
9788875368368
16,00 €
Disponibile

Il libro spiega in maniera semplice cose che semplici non sono: la struttura sociale delle città, e di Firenze in particolare, nei secoli XIII e XIV, la dinamica e le ideologie della politica, le strutture familiari ordinarie, la memoria familiare e la questione delle aristocrazie, i livelli della cultura e l’evoluzione nell’uso delle lingue (latino e volgare) nella scrittura.

Sono questioni ineludibili per chi voglia leggere Dante in un’ottica propriamente storica e sono affrontate qui con un inquadramento “generazionale”, cioè entro la generazione in cui visse Dante e con le opportune estensioni un poco indietro e un poco avanti nel tempo. Tutto in costante collegamento con i versi della “Commedia”, con i suoi personaggi, con i problemi e con le emozioni che il grande poema suscita.

Paolo Cammarosano (Forlì, 1943) ha insegnato Storia medievale, Paleografia e Diplomatica e Istituzioni medievali nell’Università di Trieste dal 1971 al 2014. Allievo della Scuola Normale Superiore di Pisa, consigliere della Fondazione Centro Italiano di Studi sull’Alto Medioevo di Spoleto, membro della direzione della “Rivista storica italiana”, presidente del CERM, membro del Conseil Scientifique dell’École Française de Rome per il triennio 2015-2017, direttore della «Miscellanea Storica della Valdelsa», ha scritto: Le campagne nell’età comunale (metà sec. XI-metà sec. XIV) (1974); La famiglia dei Berardenghi. Contributo alla storia della società senese nei secoli XI-XIII (1974); Italia medievale. Struttura e geografia delle fonti scritte (1991); Nobili e re. L’Italia politica dell’alto medioevo (1998); Storia dell’Italia medievale. Dal VI all’XI secolo (2001); Guida allo studio della storia medievale (2004); Storia di Colle di Val d’Elsa nel Medioevo, 4 voll. (2008-2015); Siena (primo libro della collana “Il Medioevo nelle città italiane” da lui diretta presso la Fondazione Centro Italiano di Studi sull’Alto Medioevo di Spoleto)(2009); L’edizione dei documenti medievali. Una guida pratica (2011); Economia politica classica e storia economica dell’Europa medievale (2020); ha diretto alcune opere collettive e ha scritto un certo numero di saggi, una scelta dei quali è stata edita dal CERM nel 2009 con il titolo Studi di storia medievale. Economia, territorio, società.

Il CERM (Centro Europeo di Ricerche Medievali) riunisce dal maggio del 2005 un gruppo di studiosi di storia della società medievale che si sono formati nell’Università di Trieste. Sulla base di una lunga esperienza universitaria, il Centro promuove la ricerca e la sua diffusione in tutti i settori della storia medievale europea, con un interesse forte alle realtà dell’Italia nord-orientale e con una volontà di comparazione con altre realtà. Il CERM ha sostenuto la ricerca con assegni e borse di studio, ha organizzato e continua ad organizzare incontri, convegni, giornate di studio e iniziative didattiche e produce una propria collana di pubblicazioni. Segue con attenzione critica le iniziative di cultura e di edizione promosse nella Regione Friuli-Venezia Giulia ed altrove nell’ambito della medievistica, elabora propri strumenti di ricerca innovativa e di corretta divulgazione. L’ambizione del CERM è di affermarsi, in collaborazione con università italiane ed europee ed altri centri di ricerca, come un punto di riferimento importante e un luogo di raccordo per le forze vive che operano nei campi della storia sociale, culturale, economica, politica e religiosa del Medioevo e per quanti si sentono impegnati nella ricerca, nell’insegnamento e nella comunicazione corrente e aggiornata delle conoscenze.

17 x 23,5 pp. 189, CERM
Maggiori Informazioni
Autore Paolo Cammarosano
Sottotitolo Una lettura storica della “Commedia” di Dante
ISBN 9788875368368
Editore CERM
Anno di edizione 2021
Colore Naturale
Scrivi la tua recensione
Solo gli utenti registrati possono scrivere recensioni. Accedi o crea un account