Il tuo Carrello è vuoto.

Skip to Main Content »

Iscriviti ai Feed RSS

Cultura e storia veneta e friulana

Articoli da 1 a 6 di 55 totali

per pagina
Pagina:
  1. 1
  2. 2
  3. 3
  4. 4
  5. 5

Lista  Griglia 

Imposta ordine ascendente
  1. PRENDIAMO LA PAROLA, Esperienze dal ’68 in Friuli Venezia Giulia

    PRENDIAMO LA PAROLA

    € 16,50

    «Le questioni poste dall’inquietudine che prese corpo nei movimenti del Sessantotto sono ancora sul tappeto, anzi si sono ampliate e hanno acquistato maggior spessore».

    Paolo Pombeni

     «È proprio questa nuova dimensione della ‘democrazia diretta’ a emergere nelle esperienze dell’Università di Trieste e di tutta la regione: al centro la forma, l’immagine e il ritmo dell’assemblea. La Mostra è una sorta di assemblea dove tutti possono, sull’esempio del Maggio francese, ‘prendere la parola’».

    Giampaolo Borghello

     Il ’68 non è solo una serie di eventi, è un insieme di persone. Questo libro “Prendiamo la parola” è un mosaico di testimonianze di persone che hanno vissuto intensamente quegli anni nelle scuole e nell’Università del Friuli Venezia Giulia.

    Per saperne di più
  2. GIULIO SAVORGNAN, Il gentiluomo del Rinascimento e le fortezze della Serenissima

    GIULIO SAVORGNAN

    € 16,50

    Il «gran capitano» della Serenissima ha costruito, comandato e combattuto nel Cinquecento lasciando grandi capolavori dell’architettura militare europea – mura, bastioni, baluardi, fortezze – da Bergamo a Peschiera, dalla Dalmazia a Cipro, da Venezia a Palmanova. Gentiluomo rinascimentale, appassionato di tecnologia, al centro di una fitta rete di rapporti con intellettuali e uomini di scienza quali Bembo, Tartaglia, Pigafetta, Giulio percorre in lungo e in largo i domini della Repubblica curando al tempo stesso gli interessi del potente casato Savorgnan del Monte. Il racconto della sua vita restituisce la complessità di un intero secolo veneziano. Per saperne di più
  3. LA GRANDE CARESTIA DEL 1813-1817 IN FRIULI - L'ultima grande crisi di sussistenza del mondo occidentale

    LA GRANDE CARESTIA DEL 1813-1817 IN FRIULI

    € 24,00

    "L'ultima grande crisi di sussistenza del mondo occidentale", così la definì lo storico John Post. Tuttavia sulla carestia causata dall'eruzione del vulcano Tambora, che colpì una buona parte del pianeta negli anni 1816-1817, la storiografia italiana a differenza di quella di altri Paesi ha prodotto una serie limitata di studi. Questo è il primo libro che documenta gli effetti di tale accadimento in Friuli: il risultato è che la regione fu vittima di una catastrofe demografica di tale portata che neppure le due guerre mondiali sommate assieme sono riuscite ad eguagliare. Il racconto di questo evento epocale prende l’avvio dai registri parrocchiali e passa ad analizzare i movimenti demografici di 170 paesi dell’Italia del Nord Est in un racconto che porta il lettore a una piena consapevolezza della vicenda storica che segnò l'Ottocento, soprattutto dell'emigrazione. Per saperne di più
  4. Liliana Cargnelutti, Elena Commessatti - «SIAMO TUTTI DENTRO LA VITA», Dalla Casa di ricovero a La Quiete di Udine (1847-2017)

    «SIAMO TUTTI DENTRO LA VITA»

    € 29,00

    «Siamo tutti dentro la vita» è un’affermazione che nasce da un moto dell’animo, comune a tutti, e dà il senso a questo lavoro. Due firme - Liliana Cargnelutti, storica e studiosa “delle carte” e una scrittrice, Elena Commessatti - a dare voce alla sensibilità che non conosce datazione quando è autentica. Due visioni della stessa onda lunga di virtù e beneficenza, che sin dall’origine, 1847, accompagna la nascita della Casa di ricovero a Udine, fino ai giorni nostri, all’attuale La Quiete. Sono centosettanta anni narrati con attenzione, dentro la storia e la trasformazione di un istituto che nasce per accogliere i poveri e i bisognosi e attualmente ospita gli anziani. L’intreccio è accuratamente ricostruito da Liliana Cargnelutti, attraverso fonti storiche inedite, suggestivo materiale d’archivio e un generoso corredo iconografico a esaltarne la trama. Elena Commessatti, con la sua penna intensa, insegue le tracce del passato dentro un luogo ad alta e viva densità narrativa, e con lei fuoriescono dalle pagine conversazioni di autentica forza, come l’esclusiva intervista con Beppino Englaro, padre di Eluana, la ragazza morta dentro La Quiete il 9 febbraio 2009, dopo diciassette anni di stato vegetativo permanente. Il suo caso ha reso La Quiete e la città di Udine esempio di coraggioso intervento all’interno di una delle battaglie civili più importanti sui diritti umani: quella sul fine-vita. «Siamo tutti dentro la vita» è anche il senso della poetica conversazione dell’autrice con Pino Roveredo, importante scrittore da sempre attento agli ultimi, ai sofferenti, ai puri di cuore, e del percorso tracciato nella lunga storia di filantropia cittadina, insieme al delicato tratteggio di figure come Elda Morpurgo ed Enrico Hofmann, Angelo Morelli de Rossi raccontato attraverso le parole della moglie Anna Maria Frangipane. Per saperne di più
  5. Paolo Mosanghini - (S)BADANTI, Le peripezie di Ludmilla e nonna Rosa. Cosa succede quando in casa serve un aiuto

    (S)BADANTI

    € 14,50

    Chi non conosce un nonno o una nonna assistiti da una signora che non è di famiglia? Da questi rapporti nascono tanti episodi. Belli e meno belli, simpatici o no, curiosi, veri, caricaturali, sorprendenti. Tanti spunti rubati alla quotidianità, scritti in racconti e fissati dalle vignette satiriche del giovane illustratore Edoardo Paolino Zuliani, per affrontare l’argomento da un’angolatura nuova e anche per sorridere assieme alle stesse badanti, donne che con sacrificio lasciano per mesi le proprie famiglie per entrare nelle nostre. Per saperne di più
  6. Marino Del Piccolo, L'Hospitale di San Giovanni di Gerusalemme, Gaspari 2014

    L'HOSPITALE DI SAN GIOVANNI DI GERUSALEMME

    € 19,50

    Il sito di San Giovanni di Gerusalemme a San Tomaso di Majano, da tempo immemorabile l'"Ospedale Longobardo" è documentato al 1199, quando, sulla donazione di Artuico di Varmo, fu fondato l'Hospitale dei Cavalieri Ospitalieri di San Giovanni di Gerusalemme (poi di Malta), per assicurare accoglienza gratuita ai poveri e ai pellegrini in cammino verso la Terra Santa. Di lì infatti passava la via del Tagliamento, la parte friulana di quell'arteria europea, nota in periodo medievale come Via di Allemagna, che collegava l'Europa nord-orientale, dal Baltico a Cracovia, a Vienna, passava per Tarvisio, Venzone e seguiva il fiume fino a raggiungere il mare, i porti dell'Alto Adriatico verso Gerusalemme oppure ancora via terra a Santiago o verso Roma attraverso le Vie Romea e Francigena. Di migliaia di hospitales quello di San Giovanni a San Tomaso è tra i pochi rimasti e ha pure la pergamena fondativa originale che ne fa un superstite raro in Europa.

    Per saperne di più

Articoli da 1 a 6 di 55 totali

per pagina
Pagina:
  1. 1
  2. 2
  3. 3
  4. 4
  5. 5

Lista  Griglia 

Imposta ordine ascendente
'); }); var count = 0; function onloadCallback() { jQuery('.g-recaptcha-form button,input[type="button"],input[type="submit"]').each(function() { count++; var object = jQuery(this); var currentId = "newsletter"+"-"+count.toString(); object.attr("id", currentId); grecaptcha.render(object.attr("id"), { "sitekey" : "6LeOhk0UAAAAACEU8fhHgz-hYMIP_7URjM_FLuPq", "callback" : function(token) { object.parents('form').find(".g-recaptcha").val(token); object.parents('form').submit(); } }); }); }