Il tuo Carrello è vuoto.

Skip to Main Content »

Collana Storica

Articoli da 1 a 6 di 54 totali

per pagina
Pagina:
  1. 1
  2. 2
  3. 3
  4. 4
  5. 5

Lista  Griglia 

Imposta ordine ascendente
  1. DONNE IN GUERRA tra sacrificio, dedizione e libertà - Isabella Gianelloni

    DONNE IN GUERRA

    € 15,00

    L’Italia che uscì dalla guerra era un’Italia in cui i diritti di cittadinanza delle donne erano ormai pronti per essere estesi. L’ingresso delle donne nella vita sociale ed economica si realizzò con la guerra. Per saperne di più
  2. PRIGIONIERI DELLA STEPPA, La storia della Celere e del 3° reggimento bersaglieri in Russia - Giovanni Di Girolamo

    PRIGIONIERI DELLA STEPPA

    € 19,00

    Il volume che fa conoscere l’eroismo italiano sul Don. Se la storia degli alpini nella campagna di Russia è ben documentata dai racconti di Mario Rigoni Stern, Giulio Bedeschi, Nuto Revelli, Carlo Vicentini e Nelson Cenci, quella del 3° reggimento bersaglieri della divisione Celere non era stata mai scritta con tale dovizia di particolari, analizzando in dettaglio gli eventi che sancirono il suo sacrificio e la sorte dei protagonisti. Si trattò di un reparto d’élite: circa 3.000 bersaglieri comandati da un veterano della Grande Guerra, eroe sul Montello, il novarese Aminto Caretto, e confortati dal cappellano militare Giovanni Mazzoni, aretino, l’unico cappellano che fu decorato con due medaglie d’oro. Soldati che meritano 6 medaglie d’oro, 135 medaglie d’argento, 251 medaglie di bronzo e 289 croci di guerra: un’epopea. La narrazione è coniugata con una documentazione fotografica inedita. Per saperne di più
  3. IL DISEGNO DI UNA IDENTITÀ COLLETTIVA - Lucia Tracanzan

    IL DISEGNO DI UNA IDENTITÀ COLLETTIVA

    € 12,00

    Nell’ultimo anno della Prima Guerra Mondiale un massiccio impiego della parola scritta, sia nella stampa che nella propaganda, puntò a costruire una memoria del confitto. Le cartoline di un artista di guerra austroungarico documentano inoltre l’ultimo fronte del Piave. Da documenti originali due sguardi sull’Italia, uno da parte francese e l’altro da parte austroungarica. La differenza tra vincitori e vinti scompare. Per saperne di più
  4. ABBECEDARIO UCRAINO - Massimiliano Di Pasquale

    ABBECEDARIO UCRAINO

    € 18,00

    «Solo pochi italiani conoscono l’Ucraina come Massimiliano Di Pasquale. L'autore ha attraversato il paese in lungo e in largo, ha letto moltissimo e ha intervistato i personaggi chiave della politica ucraina e dell'élite intellettuale. Ora offre al pubblico italiano questa sua conoscenza con una accuratissima pubblicazione: Abbecedario Ucraino. Mentre taluni usano l’informazione come arma contro l’Ucraina, Di Pasquale spiega l’affascinante ma complesso passato e il presente di questa nazione moderna ma tuttavia antica. Nel fare ciò, cerca di sfatare miti che sono stati presentati come verità. Come ad esempio l’affermazione che Mosca ripete sovente che la Crimea è sempre stata russa. Il libro fornisce un breve excursus cronologico della complicata storia della penisola, come sia stata sotto il controllo di svariati imperi nel corso dei secoli permettendo così di capire l’attuale crisi».

    Marta Dyczok, University of Western Ontario (Canada)

    Per saperne di più
  5. LA CAMPAGNA DEL 1915 - Roberto Bencivenga

    LA CAMPAGNA DEL 1915

    € 18,50

    La mancata sorpresa strategica, la 1a, 2a, 3a, e 4a battaglia dell’Isonzo, l’impreparazione politica e militare dell’Italia. Uno dei maggiori storici militari italiani e dei pochi esperti di strategia e logistica del Comando Supremo, ricostruisce il fallimento della sorpresa strategica, la 1a, 2a, 3a, e 4a, l’impreparazione politica e militare, l’Italia nei Balcani. Il volume contiene in appendice il famoso e sconosciuto “libretto rosso” di Cadorna Attacco frontale e ammaestramento tattico. Per saperne di più
  6. I FANTI DEL LITORALE AUSTRIACO SUL FRONTE ORIENTALE 1914-1918 - Roberto Todero

    I FANTI DEL LITORALE AUSTRIACO SUL FRONTE ORIENTALE 1914-1918

    € 16,00

    Nel 1914 iniziò quella guerra mondiale di cui Walter Schwarz scrisse: “l’esercito austro-ungarico, partì verso la sua ultima guerra e non tornò mai più indietro: non ci fu più alcuna patria”. Parole amare che illustrano il destino dei reduci dell’esercito imperiale, imprigionati, mal accolti nelle nuove piccole patrie nazionali, costretti a celare il proprio passato militare per tornare a vivere in un mondo nuovo, diverso, privo di tutte quelle connotazioni che magistralmente Claudio Magris riassume nella sua opera Il mito absburgico: “il disincanto è necessario per far balenare un incanto autentico, non retorico né posticcio”, e questo è quanto si propone Roberto Todero in questo volume tutto dedicato alle esperienze di guerra dell’imperiale e regio reggimento di fanteria del Litorale e della Carniola Freiherr von Waldstätten Nr. 97 e di altre unità ancora, raccontate con le parole di chi c’era. Per saperne di più

Articoli da 1 a 6 di 54 totali

per pagina
Pagina:
  1. 1
  2. 2
  3. 3
  4. 4
  5. 5

Lista  Griglia 

Imposta ordine ascendente