Il tuo Carrello è vuoto.

Skip to Main Content »

Collana Storica

Articoli da 19 a 24 di 65 totali

per pagina
Pagina:
  1. 2
  2. 3
  3. 4
  4. 5
  5. 6

Lista  Griglia 

Imposta ordine ascendente
  1. IL PRIMO RISORGIMENTO IN FRIULI

    IL PRIMO RISORGIMENTO IN FRIULI

    € 14,00

    Il primo Risorgimento in Friuli, di Giuseppe Marini, in origine avrebbe dovuto semplicemente introdurre la riedizione dei Ricordi di Domenico Barnaba. Le memorie contemporanee, che intessono la narrazione, si sono però rivelate di una tale ricchezza di temi e di umori - per le vive polemiche che le percorrono; per l'aspra contrapposizione tra liberali moderati e democratici; e, non da ultimo, per l'intensa partecipazione popolare - da fare lievitare la ricerca. Sicché ne è uscito uno studio di ampiezza inusitata, e che in talune sue parti (il rapporto tra clero e rivoluzione, l’insediamento delle truppe austriache assedianti e i «disastri della guerra» a Gemona, le invasioni dei fondi comunali nell’aprile del 1848) approfondisce temi cruciali del Risorgimento friulano. Assunte perciò le dimensioni di un volume a sé stante, questo lavoro aspira a colmare una lacuna negli studi storiografici friulani, che mancavano fino ad ora di un vasto studio d’insieme sul ‘48 regionale. Per saperne di più
  2. NELLE ALPI ORIENTALI TRA ADRIATICO E DANUBIO

    NELLE ALPI ORIENTALI TRA ADRIATICO E DANUBIO

    € 12,00

    L’autore ricostruisce i percorsi del movimento delle popolazioni delle Alpi fra Trentino Alto Adige e Adriatico usati in età romana, nel medioevo, nel periodo veneziano e in quello asburgico. Si traccia così una storia delle popolazioni che abitarono le Alpi orientali, la loro economia e le loro peculiarità antropologiche. Scoprire che ogni epoca ha avuto le proprie valli alpine preferenziali per spostarsi da est a ovest e da nord a sud è una delle tante scoperte di questo libro frutto di una decennale ricerca. Per saperne di più
  3. Giuseppe Mariuz, Tita Scodeller - OVVIAMENTE A INSAPUTA DEL CORRENTISTA

    OVVIAMENTE A INSAPUTA DEL CORRENTISTA

    € 14,50

    Le banche, con la loro aura di sacralità, hanno rappresentato un mondo autoritario e paternalistico in cui il direttore di filiale, insieme al parroco e al maresciallo, formava la triade delle “autorità” riconosciute della provincia italiana, all’interno di un sistema di rigide gerarchie proprie del modello organizzativo del fordismo e delle sue dogmatiche norme, procedure, controlli e sanzioni. Le modalità di inquadramento del personale, mutuate dall’esperienza della vita militare, faceva misurare il grado di avanzamento professionale, e quindi l’ordine gerarchico, dal numero dei subordinati mentre i contratti collettivi nazionali, a parità di inquadramento, prevedevano per i maschi una retribuzione superiore a quella delle donne non essendo queste ultime, per loro “per natura”, vocate a compiti di comando. Un sistema feudale che si è annidato per lunghi anni in una delle istituzioni basilari per la modernizzazione della società. Per saperne di più
  4. L’IMPOSSIBILE MISSIONE DI ROMANELLI

    L’IMPOSSIBILE MISSIONE DI ROMANELLI

    € 18,00

    Quando il 4 novembre 1918 a Padova fu stipulato l’armistizio di Villa Giusti non era passata per la mente degli italiani che l’impero austro-ungarico sarebbe stato distrutto dalle rivoluzioni nazionali e dalle rivoluzioni sociali. Il Regio Esercito affidò a un tenente colonnello d’artiglieria che conosceva perfettamente il tedesco il compito di far applicare i termini dell’armistizio al governo rivoluzionario ungherese di Béla Kun che aveva appena espulso le delegazioni degli eserciti alleati. L’opera di Guido Romanelli in Ungheria durante il periodo rivoluzionario e l’occupazione militare rumena è entrata nella leggenda. Oltre che salvare migliaia di italiani d’Ungheria ex sudditi austriaci, salvò anche migliaia di ungheresi dalle esecuzioni sommarie, con sapienti e accorte azioni legali e illegali, palesi e occulte, melliflue e d’autorità, dimostrando un’umanità che in un epoca di rivoluzioni e controrivoluzioni rappresentò per molti ungheresi il solo conforto e l’unica possibilità di salvezza. È considerato eroe nazionale ungherese. Per saperne di più
  5. IL CONTRO RISORGIMENTO. GLI ITALIANI AL SERVIZIO IMPERIALE

    IL CONTRO RISORGIMENTO. GLI ITALIANI AL SERVIZIO IMPERIALE

    € 24,00

    Prefazione di Piero Del Negro Il libro è la prima completa ricerca sull'Archivio della guerra di Vienna sui reggimenti che impiegarono italiani nelle guerre europee: rivoluzione del 1848, Sadowa, Croazia e Italia. Sono descritte le battaglie con i nomi dei soldati e degli ufficiali italiani. Un volume essenziale per la rilettura di uno dei momenti fondanti l'identità nazionale. Per saperne di più
  6. L’ONORE DI BASSIGNANO

    L’ONORE DI BASSIGNANO

    € 18,00

    Prefazione di Giorgio Rochat, presentazione di Pierluigi Scolé Cosa accade a un comandante di battaglione, coraggioso, pluridecorato e in perfetta sintonia con i suoi alpini del Monviso, quando gli viene dato il comando di un battaglione di alpini veronesi che, transitando il treno vicino alle loro case, lasciano il reparto e il loro comandante si rifiuta di far sparare su di loro? La vicenda di Ernesto Bassignano, cuneese, la cui carriera sotto le armi si dipana tra il 1892 e il 1919, rappresenta un tassello importante per la comprensione dei codici di comportamento degli ufficiali superiori e della reazione del Regio Esercito nei confronti di un comandante che non represse con violenza un atto d’indisciplina dei suoi uomini. Per saperne di più

Articoli da 19 a 24 di 65 totali

per pagina
Pagina:
  1. 2
  2. 3
  3. 4
  4. 5
  5. 6

Lista  Griglia 

Imposta ordine ascendente